Siracusa, protestano gli agenti di Polizia penitenziaria: chiesto l’intervento del Prefetto

Nel corso di entrambi gli incontri  le delegazioni dell’Ugl hanno chiesto che le Prefetture siciliane si facciano portavoce al Governo nazionale delle condizioni in cui versano le carceri e in cui operano i lavoratori, chiedendo soluzioni tempestive a un problema definito "non più sostenibile"

ugl-polizia-penitenziaria-prefettura

Ha preso il via oggi la serie di manifestazioni e sit-in che l’Ugl Polizia Penitenziaria ha in calendario per protestare contro lo stato di degrado delle carceri e per denunciare le condizioni di scarsa sicurezza in cui sono costretti ad operare gli agenti. Presidio presente anche a Siracusa, con un sit in delle guardie penitenziarie sotto la Prefettura di piazza Archimede.

Nell’ambito della nostra iniziativa – afferma il segretario nazionale dell’Ugl Polizia Penitenziaria, Alessandro De Pasquale – che avrà luogo nelle principali città italiane, la nostra organizzazione sindacale ha avuto oggi due importanti interlocuzioni: il segretario regionale dell’Ugl Sicilia, Giuseppe Messina, il segretario regionale dell’Ugl Polizia Penitenziaria Sicilia, Antonio Piazza e il suo vice Maurizio Mezzatesta, hanno incontrato il capo di gabinetto del Prefetto di Palermo; il dirigente nazionale dell’Ugl Polizia Penitenziaria, Sebastiano Bongiovanni e il segretario provinciale dell’Ugl di Siracusa, Antonio Galioto, sono stati invece ricevuti dal Prefetto di Siracusa, Giuseppe Castaldo“.

Per quanto riguarda la questione siracusana, le guardie penitenziarie denunciano turni massacranti a Cavadonna e un’altra serie di criticità che mettono a repentaglio le questioni di sicurezza e vigilanza.

Nel corso di entrambi gli incontri  le delegazioni dell’Ugl hanno chiesto che le Prefetture siciliane si facciano portavoce al Governo nazionale delle condizioni in cui versano le carceri e in cui operano i lavoratori, chiedendo soluzioni tempestive a un problema definito “non più sostenibile“.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi