Siracusa, i “ragazzi della V B” del Corbino si rivedono a scuola 50 anni dopo

“Sono trascorsi 50 anni, siamo ancora tutti qui, non ci siamo mai persi di vista“

003c0150-90ab-4c7b-9d02-94dbae5269e7

Riceviamo e pubblichiamo una lettera dei “ragazzi della V B” del liceo Scientifico Corbino, che si sono rivisti 50 anni dopo.

“Nel 1969 eravamo i ragazzi della V B del Liceo Scientifico O.M. Corbino di Siracusa. Mentre Armstrong passeggiava sulla luna, qualcuno di noi sosteneva gli esami orali per il diploma.

Sono trascorsi 50 anni, siamo ancora tutti qui, non ci siamo mai persi di vista, e come ai tempi del liceo siamo “tutti per uno” e “uno per tutti”. Per questa occasione abbiamo organizzato qualcosa di diverso.

Per gentile concessione dell’attuale dirigente del “Corbino” ci siamo dati appuntamento mercoledì della scorsa settimana alle ore 10,30 dinanzi agli scalini del liceo; alle 10,30 è suonata la campanella e accompagnati dalla disponibilissima prof.ssa Paola Moscatt siamo entrati nel liceo.

Archimede è sempre lì, possente, un po’ burbero, non sembrava sorpreso dalla nostra presenza, ci aspettava! E’ stato uno splendido tuffo nel passato. La nostra gentilissima “guida” ci ha portato in giro per l’istituto: la presidenza, la segreteria, l’aula dei professori erano sempre allo stesso posto, molte aule sono state divise per far posto a più classi ma con minor numero di alunni. Il tecnico del laboratorio di chimica, molto simpaticamente, ci ha intrattenuto con alcuni piccoli esperimenti e ci ha… interrogati per saggiare le nostre reminiscenze.

Ed ancora, la prof.ssa Moscatt ci ha parlato dell’evoluzione del liceo parlando dei riconoscimenti avuti anche a livello internazionale e dei progetti futuri della scuola. Non sono mancati i ricordi dei tanti episodi che hanno costellato i nostri cinque anni di liceo.

Ci siamo congedati dandoci appuntamento per il venerdì successivo nello splendido parco della villa di Lucia e Gianfranco accanto al tempio di Giove, anch’essi  compagni di scuola.

E’ stata una serata molto bella, non è mancato il saporitissimo catering di Brancato con la torta finale su cui era riprodotto il frontale del “Corbino”, non è mancata la musica anni 60/70 con twist, hully gullyi, limbo a cui nessuno si è sottratto,  non è mancato il karaoke con le voci dei più dotati di noi, e non è mancato, per tanti, il tuffo finale in piscina.

Ma non è finita, perché abbiamo deciso di lasciare ancora un segno al “Corbino” e, d’accordo con la dirigente, abbiamo deciso di donare al liceo alcune attrezzature per il laboratorio chimico (un purificatore di acqua ed un agitatore di molecole) perché si… ricordassero di noi.

L’appuntamento, su richiesta della dirigente, per una piccola cerimonia per la consegna del regalo sarà a settembre, in presenza degli alunni delle quinte classi che utilizzeranno gli  strumenti e dei professori”. Ciao ragazzi del ’69! Alla prossima, se Dio vuole!”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo