Siracusa, ricordo di San Giovanni Paolo II: le reliquie di Padre Pio in basilica

La mostra, composta da pannelli retroilluminati, introduce nella storia della Madonna delle Lacrime, dal 1953 ad oggi, permettendo ai pellegrini, attraverso immagini e didascalie, di essere introdotti nel mistero di quelle Lacrime sgorgate prodigiosamente dal Volto della Madonna

memoriale-papa-giovanni-paolo-ii

Il ricordo permette di tenere viva la memoria di eventi del passato e di persone che hanno segnato la storia di un popolo.Oggi, con gratitudine e venerazione, il Santuario di Siracusa ricorda San Giovanni Paolo II, che il 15 marzo 2005 – appena dimesso dal Policlinico Gemelli, pochi giorni prima della sua morte, ricevendo in visita privata il Reliquiario con le Lacrime della Madonnina a Siracusa – volle donare alla Madonna delle Lacrime, un Rosario in madreperla oggi custodito nel Museo della Lacrimazione.

Volendo mantenere vivo il ricordo della Lacrimazione di Maria a Siracusa, il Santuario ha predisposto una Mostra Permanente collocata in una delle Cappelle della Cripta, recuperando un dono fatto 25 anni fa da P. Giuseppe Lombardo, al tempo direttore della Pastorale Scolastica di Siracusa. La mostra, composta da pannelli retroilluminati, introduce nella storia della Madonna delle Lacrime, dal 1953 ad oggi, permettendo ai pellegrini, attraverso immagini e didascalie, di essere introdotti nel mistero di quelle Lacrime sgorgate prodigiosamente dal Volto della Madonna. Il recupero è avvenuto grazie alla generosità di volontari dell’Unitalsi della Sottosezione di Siracusa che hanno coadiuvato il personale del Santuario nel restauro e nella sistemazione dei pannelli e delle due gigantografie della Lacrimazione della Madonna e di Padre Pio. L’appuntamento dell’inaugurazione della mostra è domani alle 16,30 in concomitanza all’accoglienza delle Reliquie del Santo Padre Pio.

Per questo evento Radio Vaticano ha intervistato il Rettore del Santuario sulla storia della Madonna delle Lacrime e sul legame col Santo di Pietralcina.La presenza delle Reliquie al Santuario di Siracusa, riporta alla memoria la devozione di Padre Pio che invitava i fedeli a recarsi a Siracusa per ascoltare il silenzioso linguaggio delle Lacrime della Madonna che amava invocare familiarmente: “Mammina, ti voglio bene”.Durante i due giorni di permanenza delle Reliquie, sarà presente una delle figlie spirituali di Padre Pio, Irene Gaeta, che parlerà della spiritualità del Santo delle Stimmate, e la figlia del Dr. Marletta, membro della Commissione Scientifica che, il 1° settembre del 1953, analizzò le Lacrime della Madonna.

Sabato 16 marzo
Ore 16,45: Accoglienza delle Reliquie di Padre Pio in Cripta.

Ore 17: Inaugurazione Mostra Permanente Madonna delle Lacrime

Ore 17,15: Incontro con Irene Gaeta

Ore 18: processione con le Reliquie di Padre Pio lungo i viali del Santuario Ore 18,30: Santa Messa.

Domenica 17 marzo:

Ore 8: Santa Messa nella Casa del Pianto di via degli Orti con la presenza delleReliquie di Padre Pio.

Ore 10: Esposizione nella Basilica del Santuario delle reliquie di Padre Pio

Ore 11,30: Rosario guidato da Irene Gaeta, recita dell’Angelus, Supplica alla Madonna delle Lacrime e Santa Messa (In Basilica).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo