fbpx

Coronavirus, Borrelli: “la fase 2 dipende dalla curva dei contagi”

Siracusa, risarcimento sulle ville di Epipoli. I Verdi: “Subito una variante al Prg, avevamo denunciato anni fa che fosse illegale e illegittimo”

Dal 2010 da quando abbiamo analizzato il Prg di Siracusa e il Grande Parco delle Mura Dionigiane ci siamo accorti che c’erano delle anomalie. Abbiamo più volte denunciato che il Prg fosse illegale ed illegittimo e che istigasse a delinquere. Oggi con il dispositivo del Tar Catania, sulle 71 villette ad Epipoli della società Am Group, abbiamo la certezza che il Prg di Siracusa non contiene al suo interno i vincoli di tutela del nostro patrimonio archeologico e paesaggistico“. Il primo commento a caldo a seguito dell’ordinanza del Tribunale amministrativo etneo che ha riconosciuto un danno nei confronti dell’azienda e nominato un ctu è del responsabile nazionale Legalità dei Verdi, Giuseppe Patti.

Siamo sempre più convinti che l’adozione del Prg sia avvenuta nel silenzio assordante dell’ente preposto al controllo e alla tutela connivente con un potere politico che ha usato il territorio come merce di scambio elettorale e clientelare – dice – Oggi assistiamo alle stesse metodologie utilizzate da una nuova, solo sulla carta, classe politica che minaccia di impugnare il Piano Paesaggistico per rimanere nell’illegalità, nel chiaro segno di una continuità amministrativa che nulla a che fare con i principi delle politiche di sinistra. Occorre subito una Variante al Prg per porre fine ad un problema che sta condizionando il paesaggio e il consumo di suolo in chiave speculativa“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo