Siracusa, solite piogge, soliti disagi: la città si sveglia tra strade allagate e alberi abbattuti

Le scuole restano comunque aperte vista la nota della Protezione Civile regionale che sul quadrante siracusano ha diramato un'allerta meteo di colore giallo

acquazzone-siracusa

Violente precipitazioni dovevano esserci, violente precipitazioni ci sono state e sono tutt’ora in atto. Come da tempo previsto dai vari siti meteorologici e dal bollettino della Protezione Civile regionale, Siracusa si è svegliata sotto una densa coltre di nubi cariche di pioggia. E i rovesci temporaleschi in città dalla tarda serata di ieri non si sono fatti attendere. Piogge di grande intensità che, come spesso accade, hanno creato i soliti disagi agli automobilisti con le strade allagate, i mastelli che “navigano a vista”, qualche tombino saltato e qualche pannello pubblicitario abbattuto dal vento (come in viale Scala Greca). Insomma, il bollettino usuale dei disagi temporaleschi in città.

Disagi comunque limitati che dovrebbero lentamente alleviarsi, dato che per la giornata di domani le condizioni meteorologiche dovrebbero avere un leggero miglioramento. Intanto c’è chi si interroga sull’apertura odierna degli istituti scolastici, una polemica che monta ogni qual volta la città viene investita da un temporale più intenso del solito. La scelta dell’ente è in linea con quanto diramato dalla Protezione civile Siciliana, che sul quadrante siracusano ha diramato un’allerta meteo di colore giallo su una scala che va dal verde, passando per giallo, arancione e rosso (il grado più alto). Non abbastanza grave, insomma, per bloccare l’attività scolastica.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo