Siracusa, studenti “a lezione” di fotografia: concluso il workshop “Frammenti urbani”

Scopo dell'iniziativa, tenuta dalla fotografa aretusea Tiziana Blanco, allenare la mente e lo sguardo a vedere di volta in volta particolari mai notati prima

30bcf230-6241-4b9e-b987-4f6e86d8849e

Una mostra a conclusione di “Frammenti urbani”, workshop di fotografia tenuto dalla fotografa aretusea Tiziana Blanco per gli studenti delle terze classi a indirizzo grafico dell’istituto Rizza di Siracusa (III AW, BW, CW).

Allenare la mente e lo sguardo a vedere di volta in volta particolari mai notati prima, il fine dell’iniziativa avviata ad aprile, un approccio mirato alla fotografia pensata e mai lasciata al caso, un supporto professionale per poter creare in poco tempo degli scatti soddisfacenti, da realizzare con fotocamera o smartphone.

Premiati i tre migliori racconti per immagini di Ortigia: 1° Emanuela Di Mauro III BW a cui è andata una targa per il reportage più interessante; 2° Luigi d’Agata III AW; 3° Julien Lozada III CW.

‘”Oggi in una società in cui uno dei termini più diffusi è condividere, to share in inglese, io ho voluto proprio condividere con gli studenti il mio amore per la fotografia – commenta la fotografa Tiziana Blanco – la tecnica acquisita in quasi 30 anni di professione, la passione per immagini ben riuscite, armoniose e interessanti. Aver visto l’avvincente racconto per immagini di Ortigia, attraverso le fotografie degli studenti affisse alle pareti del Rizza, sia a colori sia in bianco nero, per me non ha prezzo. Nei miei corsi i ragazzi cambiano di volta in volta ma la mia emozione no, quella è sempre intensa e vibrante. Pensare d’aver trasmesso loro qualcosa, la curiosità e la voglia di proseguire da soli il cammino iniziato con me, è la soddisfazione più grande. Per questo – conclude – ringrazio il dirigente scolastico Pasquale Aloscari per aver creduto nel progetto e i docenti Firullo, Spampinato, Lo Grande, Scalet, Basile, Cante, Carbonaro e il dirigente amministrativo La Tona per la collaborazione”. 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo