Siracusa, teatro comunale: il M5S pronto a presentare un modello di gestione e fruizione

Figura chiave su cui porre la massima attenzione, sarà quella del Direttore Artistico; che, nella fattispecie, dovrà essere individuato tramite un bando pubblico

teatro-massimo

Una proposta per la gestione e fruizione del Teatro Comunale. A portarla in aula sarà il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle che vuole regolamentare l’utilizzo della struttura, riaperta definitivamente dopo oltre mezzo secolo di lavori (e mezze inaugurazioni), prestando anche massima attenzione sul ruolo del direttore artistico.

Adesso, come annunciato in campagna elettorale, il M5S di Siracusa ha già pronto il progetto per la riapertura del “Massimo”. Pertanto, al prossimo Consiglio comunale, i Portavoce del Movimento 5 stelle produrranno un atto di indirizzo relativo alle modalità di gestione, e di fruizione del Teatro cittadino. A questa proposta, saranno allegati, sotto forma di bozza, il regolamento, lo statuto, ed un tariffario stilato su una tabella di comparazione con gli altri teatri italiani.

Inoltre, verrà acclusa la modulistica riguardante la procedura per la richiesta di l’utilizzo della struttura. “Si tratta di segnare – affermano i Portavoce – delle linee guida studiate per consentire alle associazioni cittadine e non, di poter usufruire dei locali per i fini ad esso preposti, lasciando più spazio al merito ed alle capacità, a discapito di raccomandazioni legate alla vicinanza di un colore politico”.

Figura chiave su cui porre la massima attenzione, sarà quella del Direttore Artistico; che, nella fattispecie, dovrà essere individuato tramite un bando pubblico, atto a selezionare una figura professionalmente  capace di valorizzare le potenzialità del Teatro e che sia in grado di  coniugare eccellenza artistica e merito, all’insegna di una stagione teatrale, o concertistica, di più alti toni rispetto a quelli sinora proposti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo