Siracusa, il Tribunale del Riesame di Venezia scarcera il finanziere Nicchiniello. L’avvocato Ganci: “restituita dignità all’ufficiale”

L'ufficiale delle Fiamme Gialle aveva visto notificarsi il provvedimento a Siracusa, in quanto dall'agosto 2016 dirige il Nucleo di polizia tributaria del comando aretuseo

finanza_auto_siracusa

Il Tribunale del Riesame di Venezia, nella tarda serata di ieri, si è pronunciato sul ricorso proposto in difesa del Tenente Colonnello della Guardia di Finanza Massimo Nicchiniello, che era stato raggiunto da ordine di custodia cautelare in quella che veniva definita “una costola dell’inchiesta sul Mose”. Provvedimento che era stato notificato a Nicchiniello a Siracusa, dato che dall’agosto 2016 il Tenente Colonnello dirige il Nucleo di polizia tributaria del comando aretuseo.

L’indagine della Procura veneta è legata alla concessione di denaro, doni in cambio di sconti nelle sanzioni per evasioni fiscali per la realizzazione del Mose e il 16 giugno scorso aveva portato all’esecuzione di 14 ordinanze di custodia cautelare in carcere e due agli arresti domiciliari, emesse dal Gip del Tribunale di Venezia, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 6 imprenditori (di cui due domiciliari), 3 funzionari dell’Agenzia delle Entrate, 2 commercialisti, 2 ufficiali della Guardia di finanza, tra cui appunto Nicchiniello, un appartenente alla Commissione Tributaria Regionale per il Veneto e 2 dirigenti di un’azienda assicuratrice, coinvolti con diversi ruoli secondo l’accusa in fatti di corruzione commessi al fine di sgonfiare gli importi delle imposte da pagare da parte di imprese già sottoposte a verifiche fiscali.

Il Tribunale della libertà – afferma l’avvocato Aldo Ganci -, accogliendo in toto le doglianze formulate dai difensori, ha annullato l’ordinanza de qua, disponendo l’immediata scarcerazione dell’ufficiale della Guardia di Finanza. Il Collegio è quindi andato oltre la semplice valutazione delle esigenze cautelari, restituendo dignità al Tenente Colonnello Nicchiniello che si è sempre protestato innocente sin dal suo interrogatorio avanti il Gip di Siracusa che lo ha sentito per rogatoria“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi