Siracusa, un campo da calcio fai da te sotto una palazzina pericolante. E un pallone da recuperare

E non capita nemmeno troppo di rado vedere qualcuno di quei ragazzi arrampicarsi sul balcone per recuperare il pallone, unico strumento di gioco e di gioia in quel campo tutt'altro che sicuro

giovani-palazzo-ortigia

Quattro bancali in legno, una rete di recinzione e, ovviamente, un pallone. Basta poco per ottenere un campo da calcio. Anzi, pochissimo. Basta poco per tirare due calci a un pallone, per sentirsi dei piccoli Messi o Cristiano Ronaldo, per abbandonare qualunque pensiero e soprattutto per mettere da parte gli smartphone. Questo è quanto accade più o meno ogni pomeriggio, da circa un paio di mesi, in piazzetta dei Mergulensi, tra via dei Santi Coronati e via Montalto.

E tutto potrebbe avere delle belle note poetiche nell’immaginario dei “millennials” che tornano a giocare in strada, se… se quel campo immaginario e quella rete di delimitazione non fosse nata per interdire il passaggio nelle vicinanze di una casa pericolante. Una palazzina in pietra abbandonata da tempo a rischio crollo che già da tempo è, o forse era, sotto l’occhio dell’amministrazione comunale. Nel 2014, infatti, il Comune aveva intimato ai proprietari dell’immobile la messa in sicurezza dello stesso, a quanto pare però senza alcun esito. Una situazione che poco prima della fine della scorsa consiliatura venne denunciata dall’allora consigliere comunale Gaetano Bottaro.

A un anno esatto da quella denuncia, però, poco o nulla è cambiato. Anzi, quell’area interdetta si è trasformata in un campo da calcio, i tubi in acciaio che sorreggono la rete di recinzione sono caduti. E non capita nemmeno troppo di rado vedere qualcuno di quei ragazzi arrampicarsi sul balcone per recuperare il pallone, unico strumento di gioco e di gioia in quel campo tutt’altro che sicuro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo