Siracusa, un sorpasso alla base dell’incidente mortale in via Elorina: la Procura apre un’inchiesta

Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia Municipale l'impatto frontale sarebbe dovuto dall'invasione della carreggiata opposta da parte del conducente dell'auto, un quarantenne catanese ma che risiede nel siracusano, durante una fase di sorpasso

Un incidente frontale, un impatto violentissimo prima con la vettura che veniva nel senso di marcia opposto, poi con l’asfalto. Così ieri sera verso le 20.30 in via Elorina hanno perso la vita Armando Tropea e Maria Pia Reale, marito e moglie che a bordo del proprio scooter si stavano dirigendo verso Siracusa.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polizia Municipale l’impatto frontale sarebbe dovuto dall’invasione della carreggiata opposta da parte del conducente dell’auto, un quarantenne catanese ma che risiede nel siracusano, durante una fase di sorpasso. Una manovra azzardata che ha portato al violento impatto con lo scooter. Un impatto talmente violento da non lasciare scampo all’uomo e alla donna. Sul posto sono arrivati tre mezzi del 118 e i medici hanno provato, purtroppo invano, a rianimare i due prima di doversi arrendere all’evidenza.

Come da prassi al conducente dell’autovettura è stata ritirata la patente e l’uomo è stato sottoposto ai vari esami per verificare se fosse alla guida sotto effetto di alcool o droghe. Intanto la Procura di Siracusa ha aperto un fascicolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo