Siracusa, in un terreno sequestrato, rifiuti speciali anche pericolosi: due persone denunciate per omessa bonifica

Considerato che i lavori di bonifica non sono stati effettuati, i comproprietari dell’area, ritenuti responsabili dello smaltimento illegale di rifiuti speciali, sono stati denunciati

Immagine generica di repertorio

La Polizia provinciale ha denunciato in stato di libertà due persone, comproprietarie di un appezzamento di terreno, per omessa bonifica.

Nel fondo agricolo, in passato sottoposto a sequestro preventivo, venivano scaricati e livellati con l’ausilio di mezzi meccanici, ingenti cumuli di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi quali lastre di eternit, scarti di calcinacci, intonaco, miscugli o scorie di cemento e cartongesso, mattoni e piastrelle rotti/e, materiale lapideo, tondini in ferro, residui di tubi corrugati, guaina per edilizia, ritagli di legno, vetro e plastica.

Considerato che i lavori di bonifica non sono stati effettuati, i comproprietari dell’area, ritenuti responsabili dello smaltimento illegale di rifiuti speciali, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Siracusa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo