Siracusa, Vazquez illude, Castaldo punisce: a Caserta arriva un ko

Azzurri in vantaggio con un rigore di Vazquez ma agganciati e superati nella ripresa da una doppietta del centravanti casertano

raciti-siracusacalcio

Il Siracusa esce sconfitto dalla trasferta di Caserta. Al “Pinto” non basta il vantaggio azzurro trovato poco dopo il 10′ del primo tempo con Vazquez. L’undici di Raciti nella ripresa si fa agganciare sempre dagli 11 metri da Castaldo e sempre quest’ultimo, dopo che i leoni erano rimasti in inferiorità numerica per l’espulsione di Ott vale, regala i 3 punti ai padroni di casa.

Per gli azzurri il rammarico di non aver fatto punti in una trasferta che sembrava alla portata visto anche il recente stato di forma, condito da 5 risultati utili consecutivi. Nel finale la Casertana rischia di dilagare ma Crispino, ancora una volta, è abile a ridurre il passivo. Una sconfitta che non consente ai leoni di approfittare del turno di riposo del Bisceglie, lasciando quindi immutate le lunghezze (10 punti).

Speravamo di fare risultato ma la direzione arbitrale è stata discutibile – afferma il tecnico azzurro Ezio Raciti -, a parte questo la Casertana ha meritato di vincere. La giornata no l’ha avuta l’arbitro, capita a tutti, ma va detto che sul rigore a nostro favore non c’è stata nemmeno un’ammonizione nei confronti del difensore avversario.  Una sconfitta può starci a Caserta ma il modo in cui è maturata lascia l’amaro in bocca.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo