Siracusa, “in viale Pantanelli buche come voragini e rischio incendi”

I consiglieri comunali Buccheri, Costantino e Buonomo: "intervenga l’ex Provincia"

img-20190611-wa0010

Una lettera inviata a Carmela Floreno, commissario del Libero Consorzio, ai dirigenti dell’ente di via Roma, Michele Smiriglio (capo settore viabilità) e Antonio Roccaro (capo settore manutenzioni), e al commissario capo della polizia provinciale Sergio Angelotti, per chiedere interventi immediati in viale Pantanelli. A inviarla sono stati i consiglieri comunali Andrea Buccheri, Salvatore Costantino e Michele Buonomo del gruppo Democratici per Siracusa, allegando foto eloquenti sullo stato in cui versa la strada.

“Sui rettilinei e a ridosso di ogni curva del Viale Pantanelli – scrivono i tre esponenti politici – ci sono vere e proprie voragini. La strada è una via di fuga molto trafficata soprattutto nella stagione estiva e non può essere lasciata in queste condizioni. Occorrerebbero interventi di manutenzione che non vengono effettuati da anni, così come bisognerebbe realizzare il diserbo. Eventuali incendi rischierebbero di raggiungere i capannoni industriali presenti in zona oltre le abitazioni. Nel febbraio scorso alcuni pini secolari sono collassati al suolo per il loro cattivo stato di manutenzione”. Da qui l’invito rivolto all’ex Provincia Regionale di Siracusa, che ha la competenza sul tratto stradale in questione. “Conosciamo la disastrosa situazione finanziaria dell’ente ma questo –  proseguono Buccheri, Costantino e Buonomo – non ci impedisce di chiedere che si faccia carico del problema prima che qualcuno si faccia male seriamente, senza considerare rischi di guasto a cui sono sottoposti i mezzi a due o quattro ruote”.

La strada è molto trafficata perché rappresenta un’arteria alternativa per chi vuole raggiungere le zone balneari ma viene percorsa anche da chi esce al bivio autostradale di Canicattini Bagni. “Le buche sono posizionate in prossimità delle curve – sottolineano i consiglieri comunali – e chi cerca di evitarle rischia anche di perdere il controllo della macchina o del ciclomotore, con possibilità di finire la sua corsa nei ristretti limiti viari. Chiediamo all’ex Provincia di ricoprire le voragini con manto stradale e regolarizzare la manutenzione”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo