Siracusa, vìola ripetutamente l’affidamento ai servizi sociali e finisce in carcere

L'uomo condotto nei locali della caserma di Cassibile per le incombenze di rito, è stata infine associato alla Casa Circondariale di “Cavadonna” così come disposto dall’Autorità Giudiziaria competente

carabinieri-11-e1480102201119-1000x635

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri del Comando Stazione di Cassibile, hanno arrestato il siracusano Nicola Petrolito classe 1994, disoccupato e pregiudicato in esecuzione di una ordinanza per l’aggravamento della misura alternativa all’affidamento in prova ai servizi sociali emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Siracusa.

Il provvedimento scaturisce a seguito di reiterate violazioni della citata misura cautelare da parte del giovane siracusano ed accertate e segnalate dallo stesso Comando Arma sempre alla Autorità Giudiziaria Competente. Petrolito, condotto nei locali della caserma di Cassibile per le incombenze di rito, è stata infine associato alla Casa Circondariale di “Cavadonna” così come disposto dall’Autorità Giudiziaria competente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo