È siracusana la miglior pizzeria della Sicilia per l’XI edizione di Best in Sicily

"Per la qualità eccelsa delle materie prime e la ricerca costante di nuove formule e ricette, con particolare riferimento alla fermentazione spontanea"

pianob

Curiosità, umiltà, passione, e un Dna gastronomico di ben tre regioni: Trentino Alto Adige, Lazio, e ovviamente Sicilia. Sono tutti gli ingredienti di Friedrich Schmuck, ieri a Palermo sul palco del Teatro Massimo per il suo Piano B, eletta miglior pizzeria della Sicilia dalla giuria di Cronache di Gusto in seno all’undicesima edizione di Best in Sicily, in presenza di Dario Franceschini, ministro per i beni e le attività culturali, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, e Oscar Farinetti di Eataly.

Animato da una genuina voglia di sperimentazione nei settori della panificazione e dei grandi lievitati, Friedi, così come lo chiamano tutti i suoi amici fin dal suo arrivo a Siracusa nel 1990, trentanovenne, tre figli, alla guida del Piano B insieme alla mamma Fiora che gli ha trasmesso l’amore per la buona tavola, e all’amico di una vita Carlo Aliffi, ha ricevuto una menzione speciale dal patron di Best in Sicily, Fabrizio Carrera, “per la qualità eccelsa delle materie prime e la ricerca costante di nuove formule e ricette, con particolare riferimento alla fermentazione spontanea“. Il premio al Piano B rappresenta un riconoscimento per la città di Siracusa in chiave turistica e più in generale un sano incentivo per l’intero comparto a elevare il livello dell’offerta gastronomica di tutto il territorio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo