Sistema Siracusa, Amara e Calafiore riprovano a patteggiare a Messina, il gup si astiene

Udienza rinviata al prossimo 25 luglio con la riproposizione del patteggiamento, con parere favorevole della Procura, e la scelta del Gup

amara_calafiore

Mentre a Roma Pippo Gennuso patteggia, a Messina si assiste a un altro “mezzo” colpo di scena con gli avvocati Amara e Calafiore che dopo aver chiesto di riunire al procedimento sul troncone “Bigotti” il primo processo che li vede coinvolti, ritentano – ma non riescono – di patteggiare la pena.

L’ultima volta è stato davanti al gup Monia De Francesco, a cui era stata chiesta l’astensione. Superata dalla riunione del procedimento accolta con gli atti trasferiti al gup Tiziana Leanza (che aveva già respinto la prima richiesta di patteggiamento il 10 settembre 2018). Oggi i due avvocati imputati hanno nuovamente presentato una richiesta di patteggiamento non esplicitando i termini (qualcosa in più dei 9 mesi e 6 giorni per Amara e 9 mesi e 2 giorni per Calafiore, già bocciati in precedenza, considerato la riunione dei due procedimenti), così come il tecnico petrolifero Massimo Gaboardi mentre l’ex Pm Giancarlo Longo ha chiesto il patteggiamento in continuazione rispetto alla condanna di Roma a 5 anni o in alternativa di procedere con il giudizio abbreviato. La Gup Leanza si è però astenuta (proprio perché aveva già trattato il procedimento rigettando i patteggiamenti) trasmettendo gli atti al presidente del Tribunale che dovrà decidere se assegnare ad altro giudice.

Udienza rinviata al prossimo 25 luglio con la riproposizione del patteggiamento, con parere favorevole della Procura, e la scelta del Gup. Lo stesso giorno si discuterà anche della richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura di Messina nei confronti dell’imprenditore Ezio Bigotti, dei consulenti Francesco Perricone, Vincenzo Ripoli e Cesare Pisello e dell’ex dirigente del Comune di Siracusa Mauro Calafiore. I legali hanno deciso di procedere con il rito ordinario, ma l’attenzione tra una settimana sarà nuovamente per i principali protagonisti del Sistema Siracusa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo