Sistema Siracusa, patteggiano l’ex Pm Longo e i consulenti Cirasa e Perricone

Tutti e tre avevano e hanno ottenuto il parere favorevole della Procura di Messina e il tribunale collegiale ha accolto i patteggiamenti

calafiore_longo

Sistema Siracusa: patteggiano l’ex Pm Giancarlo Longo e i consulenti Giuseppe Cirasa e Francesco Perricone. Dopo il rigetto del patteggiamento proposto lo scorso settembre a Messina questa mattina in Procura i tre imputati hanno reiterato le proprie richieste.

L’ex magistrato Longo, accusato di corruzione, ha riproposto cinque anni di pena, le dimissioni dalla magistratura e parte del Tfs come risarcimento dei danni allo Stato valutato in 30 mila euro, stavolta però ha prestato garanzie congelando la cifra offerta. S ciò si aggiunge l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e l’interdizione legale per 5 anni.

Stesso iter per Perricone che si è accordato per 2 anni e risarcimento per lo Stato di 12 mila euro con garanzie mentre Cirasa – che aveva chiesto di convertire la pena detentiva di 5 mesi e 16 giorni in sanzione pecuniaria di 42 mila euro – ha modificato la richiesta di patteggiamento in 8 mesi e 6 giorni, pena sospesa. L’avvocato Stefano Rametta precisa in quest’ultimo caso che si tratta di un patteggiamento relativo a condotte poste in essere quale privato cittadino assunto a Sit (Sommarie informazioni testimoniali) dal Pm Longo e non nella qualità di consulente della Procura.

Tutti e tre avevano e hanno ottenuto il parere favorevole della Procura di Messina e il tribunale collegiale ha accolto i patteggiamenti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo