Teatro comunale, Progetto Siracusa dice “no” ai privati: “meglio una fondazione ad hoc”

Il movimento politico guidato da Ezechia Paolo Reale critica la scelta di Palazzo Vermexio di aver concesso in proroga la struttura alla società privata che fino a oggi si è occupata della gestione di alcuni siti culturali comunali in città

teatro-massimo

Progetto Siracusa chiede all’amministrazione comunale di creare una Fondazione teatrale per il teatro comunale. Il movimento politico guidato da Ezechia Paolo Reale critica la scelta di Palazzo Vermexio di aver concesso in proroga la struttura alla società privata che fino a oggi si è occupata della gestione di alcuni siti culturali comunali in città.

Dopo tanto buon lavoro fatto sul teatro comunale – si legge nella nota -, signor sindaco e assessore Granata, Progetto Siracusa ritiene assolutamente inopportuna un’ennesima possibile proroga alla società privata che sinora si è occupata della gestione dei siti culturali della città. Chiediamo di liberare questa città dalla gestione privata e di agire, come ogni saggio amministratore, affinché anche Siracusa abbia una sua Fondazione teatrale”.

Il movimento politico invita l’amministrazione a scegliere la formula della fondazione “che nella trasparenza più assoluta coinvolga una figura di direttore artistico all’altezza (scelta con apposito bando nazionale), un cda composto da persone competenti e lei stesso, sindaco, come presidente.” Insomma, la proposta è quella di creare una fondazione strutturata in maniera simile all’Inda.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo