Tennis, il giovane Matteo Covato convince: conquistate due semifinali a Tel Aviv e Gerusalemme

Risultati che consentono al giovane tennista siracusano di confermare e rafforzare la propria leadership in ambito nazionale e continentale

matteo-covato

Trasferta più che positiva quella di Matteo Covato in terra d’Israele. Il tennista siracusano che aveva chiuso il 2018 come leader italiano nella classifica europea under 14 ritorna da Israele con maggiori certezze sul suo livello di gioco e sulla sue prospettive future. Con due semifinali consecutive in due competizioni grado 2 del circuito tennis europe a Tel Aviv e a Gerusalemme Matteo conferma e rafforza la sua leadership nazione in campo europeo.

Sono soddisfatto di come sia iniziato il 2019 – afferma il giovane -, del mio rendimento, del mio tennis e del fatto che piano piano mi sto rendendo conto di essere competitivo a livello internazionale a qualunque livello. Peccato per le due occasioni mancate ma che bello esserci arrivato. Quando i risultati positivi si ripetono così a stretto giro allora ti rendi conto che la strada intrapresa sembra proprio quella giusta.”

Gli chiediamo se esiste nell’arco delle due settimane un momento in cui si è sentito di essere andato al di là delle aspettative. “Il momento migliore l’ho vissuto quando ai quarti a Gerusalemme ho incontrato  un avversario molto tosto, un francese che conoscevo benissimo, perchè è stato mio compagno di doppio in un torneo dello scorso anno in Islanda. L’ho affrontato nel modo giusto, con la verve giusta e tutto è andato bene, tutti i fondamentali hanno funzionato e il servizio in particolare. Il Match inaspettatamente si è chiuso con un netto 6/1 6/1.”

Ma la strada per il giovane tennista siracusano è ancora tutta in salita e soprattutto è ancora all’inizio. Covato, nonostante il fisico già imponente (è alto più di 180 cm) deve ancora completare la propria formazione sia dal punto di vista fisico, sia a livello tecnico. Nel tennis si sa non c’è una ricetta magica o un percorso uguale per tutti ma intanto è un dato di fatto che Siracusa possa vantare il miglior under 14 Italiano nella classifica europea.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo