Undici milioni per i dipendenti dell’ex Provincia di Siracusa: la Regione conclude l’iter, ma il dissesto resta sempre dietro l’angolo

Con i fondi in arrivo da Palermo l'ente locale potrà garantire il pagamento degli stipendi fino a fine anno sia ai dipendenti, sia ai lavoratori della partecipata, ma resta sempre il problema di un debito che si aggira sui 200 milioni di euro

provinciaoccupata

Il Dipartimento del Bilancio ha concluso tutte le procedure per rendere immediatamente esigibili le risorse destinate ai lavoratori della ex Provincia di Siracusa. I documenti attestanti la disponibilità delle risorse sono già presso la banca tesoriera della Regione Siciliana, la quale banca, domani mattina, farà avere il sottoconto, e quindi, la disponibilità alla Provincia di poter prelevare le risorse necessarie al pagamento degli stipendi.

A comunicarlo è Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione “Bilancio e Programmazione” all’Ars sotto il governo Crocetta. “Così come avevo più volte garantito ai lavoratori – ha detto – prima di andare via dall’Assemblea Regionale Siciliana le risorse saranno nelle casse della ex Provincia, in modo che si possa procedere al pagamento degli stessi lavoratori“.

I dipendenti da qualche giorno hanno rimosso il presidio fisso presente nella sede di via Malta, riprendendo il lavoro ordinario. L’arrivo degli 11 milioni da Palermo, consentirà all’ente locale di garantire gli stipendi fino a fine anno sia ai dipendenti, sia ai lavoratori della partecipata. Ma il problema di sopravvivenza dell’ente resta intatto. L’ex Provincia di Siracusa ha un debito di circa 200 milioni di euro a cui si deve aggiungere il peso del prelievo forzoso da parte dello Stato di 19 milioni di euro. Un quadro di certo non roseo cui non sembra si possa trovare una soluzione se non quella che ormai circola nell’aria da mesi: il dissesto finanziario.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi