Vento di burrasca a Siracusa, tanti i danni. La galleria dei “disastri”

Al pronto soccorso il vento ha sradicato il tetto di protezione al passaggio delle ambulanze, il telone del pallone tensostatico a Belvedere si è strappato

54c7c67b-094b-4e73-8f84-cbbc57606242

Il Servizio di Protezione Civile informa che per tutta la giornata di oggi persisteranno venti forti di burrasca sul nostro territorio e invita pertanto la cittadinanza di evitare gli spostamenti. Numerosi gli interventi fronte vigili del Fuoco e della Polizia municipale da stanotte.

Continua quindi l’allerta meteo gialla (codice e colore discutibile) ma intanto si fa la conta dei danni in città e provincia: tetti scoperchiati, alberi abbattuti, tabelloni pubblicitari caduti anche sulle auto e spazzatura sparsa per le strade. Il vento di burrasca che ha superato i 60 km/h e si abbatte da ieri sera sul territorio ha visto un super impegno dei Vigili del Fuoco con centinaia di interventi in tutta la provincia.

I problemi più grossi hanno riguardato i pali dell’Enel letteralmente abbattuti che hanno lasciato senza energia elettrica alcune zone, ma si contano anche tetti scoperchiati di fabbricati e case abbandonate, non si contano gli alberi sradicati anche in centro storico e finito per strada oltre ai cartelloni pubblicitari finiti per terra o sulle auto in sosta.

Al pronto soccorso il vento ha sradicato il tetto di protezione al passaggio delle ambulanze, il telone del pallone tensostatico a Belvedere si è strappato. Da stanotte è anche sospesa la circolazione in treno sulla Catania-Siracusa per la presenza di rami sui binari che ha causato ritardi di parecchie ore per il treno diretto a Roma Termini.

Sulla strada statale 124 ‘Siracusana’ è stato provvisoriamente chiuso il tratto in corrispondenza del km 101,400 a Solarino, a causa della caduta di un albero e di alcuni rami sul tracciato stradale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo