Visita ai cantieri sulla Siracusa – Gela: cronoprogramma rispettato. L’assessore Falcone: “a novembre aperto lo svincolo di Rosolini”

Entro un anno saranno riaperti il viadotto Scardina e Salvia per arrivare da Rosolini a Ispica

falcone-rosolini

L’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, Marco Falcone, oggi in visita ai cantieri sull’autostrada della Siracusa Gela. Presenti il comitato di presidenza del Consorzio autostrade, le imprese e una delegazione di parlamentari, l’assessore ha fatto il punto della situazione sottolineando come il cronoprogramma coincida con i tempi previsti. Il primo step, che comprende il lotto numero 6 e la prima parte del 7, da Rosolini ad Ispica, è vicino ad essere ultimato. E i pagamenti, da parte del Cas, stanno avvenendo puntualmente alle imprese e ai fornitori.

L’esponente del Governo Musumeci ha preso atto della decisa ripartenza dell’opera, dal valore di 120 milioni, che si dispiega lungo un tracciato autostradale di quasi 20 km fra Rosolini e Modica. Lo sviluppo di tale arteria dovrà completarsi in 36 mesi da marzo 2019. Prima della visita ai cantieri, Falcone ha tenuto una riunione tecnica con i vertici del Cas, l’impresa Cosedil, i lavoratori, le rappresentanze sindacali e i parlamentari del territorio. Sul tavolo il monitoraggio delle opere già effettuate, il cronoprogramma dei lavori da conseguire e i pagamenti a imprese, fornitori e maestranze.

“Il viadotto Scardina sarà presto completo così come lo svincolo di Rosolini – dice – La Rosolini – Modica è l’unica grande opera realmente sbloccata in Sicilia, frutto del lavoro del Cas e delle imprese del territorio. Da qui a novembre potremo aprire lo svincolo di Rosolini e da qui a un anno potremo aprire il viadotto Scardina e Salvia e quindi arrivare a Ispica. Una grande opera che servirà per il rilancio infrastrutturale non solo per Siracusa e Ragusa ma per l’intera Sicilia”.

Autostrada #SiracusaGela, in visita ai cantieri in piena attività. Alle mie spalle il viadotto Scardina, presto completo…

Pubblicato da Marco Falcone su Lunedì 22 luglio 2019

Bene quindi i lavori sulla Rosolini-Modica, cronoprogramma rispettoso dei tempi ma il segretario generale della Ust Cisl Ragusa Siracusa, Paolo Sanzaro, al termine dell’incontro con l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, tenuto negli uffici della direzione Cas allo svincolo di Rosolini chiede di continuare il monitoraggio per dare, nel più breve tempo possibile, un’arteria fondamentale per l’intero sud est. Assieme ai responsabili Filca e Fit di Ragusa, Lorenzo Spinello e Nino Giannone, Sanzaro ha partecipato al sopralluogo tenuto lungo il tratto che comprende i lotti 6 e 7.

“Si procede, dunque, nella realizzazione dell’infrastruttura con determinazione – dice la componente della commissione Ue all’Ars Rossana Cannata, presente oggi – monitorando costantemente aspetti tecnici ed economici, con la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti che oggi hanno riconosciuto all’unanimità oltre la strategicità dell’opera, la avanzata produttività del cantiere”.

L’incontro di questa mattina, compreso nell’accordo iniziale, fa parte di quegli incontri periodici necessari per monitorare, alla presenza di tutti i soggetti, lo stato di avanzamento dei lavori.

È un metodo che abbiamo ritenuto, da sempre, necessario e vincente – continua Paolo Sanzaro – La verifica periodica ci permette di sollecitare i lavori di una infrastruttura nevralgica per le due province. Auspichiamo fortemente una Cabina di regia regionale che monitori, costantemente, tutte le opere infrastrutturali. Abbiamo colto naturalmente l’occasione per una verifica sui pagamenti di quanto dovuto ai lavoratori licenziati e ai versamenti delle aziende alla locale Cassa edile”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo