In tendenza

A Lentini, Carlentini e Francofonte scuole chiuse fino a venerdì per sanificazione ma in provincia è scontro tra sindaci

Le tre amministrazioni hanno preso una decisione comune in merito alla gestione delle scuole di competenza, ma i sindaci della provincia non intendono assumere decisioni tali fino a che non intervenga Asp, presidente della Regione o Governo nazionale

I sindaci di Lentini, Carlentini e Francofonte hanno disposto la chiusura degli istituti scolastici di competenza comunale fino a venerdì 13 novembre, per la sanificazione dei locali.

Le tre amministrazioni a nord di Siracusa hanno preso una decisione comune in merito alla gestione delle scuole di competenza (gli istituti comprensivi e le materne) optando per la proroga delle operazioni di igienizzazione, disinfezione e pulizia straordinaria dei locali e di fatto concedendo una settimana di stop considerando la ripresa delle attività scolastiche il prossimo lunedì.

Dopo che il Comune di Palazzolo Acreide infatti ha scelto di chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado per 15 giorni per via precauzionale, peraltro, c’è stato un po’ di marasma tra i sindaci della provincia. Il Comune montano ha attivato la didattica a distanza fino al 25 novembre ma tutti gli altri non intendono assumere decisioni tali fino a che non intervenga l’Asp, il presidente della Regione o il Governo nazionale.

Agli amministratori locali in realtà non è piaciuta nemmeno la decisione del sindaco di Buccheri, Alessandro Caiazzo, che fino al 19 novembre ha disposto tra le altre cose il divieto di stazionamento, dalle 5 alle 22 nella centrale piazza Roma, nelle vie alla stessa limitrofe e nelle immediate adiacenze delle attività commerciali, se non per il transito, per il tempo strettamente limitato a effettuare eventuali acquisti o per prelevare cibi o bevande da asporto che, nello specifico, non possono essere consumate nei luoghi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo