In tendenza

A Priolo arriva l’ispettore ambientale volontario: via libera del Consiglio comunale… nel ricordo di Gabriele, vittima del covid

All’inizio della seduta il presidente Biamonte ha chiesto un minuto per ricordare Gabriele Bombardieri vittima di covid

Alessandro Biamonte

Il Consiglio comunale di Priolo ha istituto la figura dell’ispettore ambientale volontario: questo uno dei 5 argomenti iscritti all’ordine del giorno del civico consesso presieduto da Alessandro Biamonte.

All’inizio della seduta proprio il presidente Biamonte ha chiesto un minuto per ricordare Gabriele Bombardieri vittima di covid: “la perdita di Gabriele è stato un dramma per tutta la popolazione. Non è tanto importante il mio messaggio di invito alla vaccinazione ma la testimonianza di coloro che hanno vissuto e vivono l’inferno. Per questo ringrazio Teresa e Florenza per la loro testimonianza e forza. Si muore di covid, non di vaccino. Chi è stato attraversato dal coronavirus lo ha conosciuto da vicino, ha vissuto sul proprio corpo le difficoltà respiratorie, l’affaticamento generalizzato, il senso di impotenza di fronte a una malattia che toglie l’aria e la libertà, è il miglior “testimonial” dell’importanza strategica della vaccinazione”. Quindi le parole di Florenza: “stiamo vivendo l’inferno,non ho visto più mio padre… devo ringraziare un angelo di infermiera che mi ha dato l’opportunità di parlarci per l’ultima volta. I pazienti stanno a letto, sono astenici e hanno bisogno dell’ossigeno. In tutto questo sono soli, non possono avere accanto a loro un famigliare o un amico che li possa assistere. Muoiono in solitudine. Mio padre è morto e noi eravamo tutti in quarantena. La situazione, per chi non la vive quotidianamente, è davvero surreale, un inferno. Bisogna prevenire il virus a tutti i costi, fare sensibilizzazione e convincere gli scettici. Perché anche loro se ne renderanno conto quando una persona vicina è in fin di vita, ma sarà già tardi”.

Passando alla trattazione dell’ordine del giorno, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità il regolamento per l’istituzione della figura di ispettore ambientale comunale. L’obiettivo da raggiungere è quello di aumentare e migliorare i controlli in materia di abbandoni illeciti o conferimenti fuori orario dei rifiuti o sulle deiezioni canine. Sarà inoltre pubblicato un apposito bando di selezione per il reclutamento dei volontari che dovranno superare un corso di formazione, mentre l’amministrazione potrà chiudere accordi con altre associazioni di volontariato, sempre per le stesse finalità .

“Si tratta di un’opportunità per tutti i cittadini di collaborare con l’Amministrazione Comunale da veri protagonisti – chiarisce il presidente del Consiglio comunale -. Gli ispettori non si sostituiranno a chi già fa attività di controllo, ma daranno loro supporto nella vigilanza e nel presidio del territorio. Abbiamo voluto coinvolgere associazioni e cittadini con l’obiettivo di aumentare il controllo ambientale e migliorare il decoro della città. È un’iniziativa volta, anche, a una maggiore sensibilizzazione per la salvaguardia dei luoghi in cui viviamo. Ringrazio anticipatamente tutti coloro che si metteranno a disposizione per ricoprire l’incarico”.

Per quel che riguarda il punto 3, “Dichiarazione di esistenza / inesistenza prevalenti interessi pubblici al mantenimento dell’immobile realizzato abusivamente, acquisito al patrimonio comunale”, rispetto ai quesiti posti all’amministrazione sono arrivati i pareri da parte degli esperti del sindaco, “esperto giuridico e tecnico” e del Genio civile. Il Consiglio comunale ha dato mandato di effettuare ulteriori verifiche rispetto ai nuovi dati. Subito dopo è stato approvato l’argomento iscritto al punto 4 relativo al riconoscimento di legittimità di un debito fuori bilancio su cui il Giudice di Pace di Siracusa aveva emesso una sentenza esecutiva.

Infine l’atto, iscritto al punto 5 all’ordine del giorno, è stato rinviato per integrare le spese per le cure dentistiche. Un’integrazione al regolamento comunale per l’erogazione di contributi economici per spese sanitarie a favore di cittadini indigenti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo