In tendenza

A Siracusa un doposcuola solidale per le famiglie più deboli

Per aderire basta compilare un modello pubblicato sul sito della consulta

Inaugurato ieri il Doposcuola Solidale e lo Sportello Pedagogico, istituiti dalla Consulta Civica di Siracusa presieduta da Damiano De Simone, rivolto agli studenti appartenenti alle fasce economiche più deboli.

“Un risultato ottenuto grazie all’impegno di docenti solidali – commenta la Responsabile del Servizio di Doposcuola Rita Dugo – che hanno dato la propria disponibilità a sostegno di 25 studenti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, spinti dal dovere morale di difendere il diritto allo studio, nel tentativo di evitare l’insorgere di problematiche legate alla dispersione scolastica, puntando a creare un ambiente di apprendimento fertile, che miri alla socializzazione ed alla valorizzazione di se stessi, alla ricerca di un metodo di studio personalizzato”.

“Lo Sportello Pedagogico, di concerto, è uno spazio di ascolto attivo e non giudicante – spiega l’assessore incaricato in Consulta e pedagogista Zayra Sapienza – rivolto a ragazzi e genitori, che ha per fine quello di inquadrare le difficoltà quotidiane delle famiglie con le quali trovare, insieme, gli strumenti più adeguati ad affrontarle. Tra queste il ruolo educativo del genitore verso i propri figli, nell’ambito del rispetto delle regole, e le difficoltà legate all’insuccesso scolastico e la mancanza di motivazione che molto spesso degenerano nella dispersione scolastica”.

“Ringrazio il corpo dei docenti solidali, i responsabili dei servizi di Doposcuola e Sportello Pedagogico per la professionalità offerta alla Consulta a vantaggio di molti studenti – commenta Damiano De Simone – e la Croce Rossa Italiana di Siracusa, nella persona del suo presidente Francesco Messina, per aver concesso l’utilizzo dei locali a sostegno di questa importante iniziativa con la quale intendiamo difendere i diritti allo studio e di pari opportunità.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo