Mafia. Relazione semestrale della Dia. A Siracusa pacifica spartizione territoriale tra clan, ma non mancano scontri su sovrapposizioni o pagamenti ritardati

In tendenza

Acqua ancora fredda alla Cittadella dello Sport. Malori tra gli atleti e la Syracusa syncro rischia di chiudere i battenti

Oltre a Syracusa Syncro, anche Cc Ortigia 1928, Aquatic club, Libertas Rn Siracusa, Sikelia Waterpolo, Fillipide e Ortigia Academy hanno avviato una raccolta firme su change.org per chiedere al Comune di Siracusa di risolvere definitivamente il problema della temperatura dell’acqua

La Syracusa syncro Asd rischia di chiudere i battenti: l’acqua della piscina alla Cittadella dello Sport è ancora troppo fredda. Ad annunciarlo, sul proprio profilo social, la presidente della società Valentina Mauceri “colta da grande disperazione per le mie atlete, per lo sport che amo da sempre”.

Sabato 50 atlete della Syracusa syncro Asd devono gareggiare al campionato regionale juniores ma da settembre, l’acqua nella vasca in cui si allenano, è fredda. Tolta qualche settimana in cui è stata accettabile, merito delle temperature esterne, più che altro.

“Ma io dicevo loro di allenarsi e loro lo hanno sempre fatto in silenzio, a volte congelando – ammette -. Non vi dico i miei sensi di colpa. Non vi dico il dilemma quotidiano: chiudo i corsi, chiudo la società? Ma poi le bimbe ti dicono “non è tanto fredda ci vogliamo allenare”. Perché il syncro ha bisogno di una vasca profonda e non ho alternative, non ho altre piscine in cui posso allenare le mie atlete”.

È arrivato l’inverno, in vasca – dice – ci sono 23 gradi. Ma non è una novità. “Il Comune di Siracusa non ha comprato le caldaie promesse agli atleti – sottolinea – E a me non resta che chiudere dopo anni di sacrifici, di rinunce, dopo anni di duro lavoro. E possiamo mandare Pec , possiamo fare articoli sul giornale, forse anche chiedere un risarcimento danni, ma loro le nostre atlete rimarranno a casa prive del loro amore per il nuoto sincronizzato”.

In realtà non è l’unica società a rischio chiusura. L’acqua fredda dell’impianto impedisce o comunque ostacola gli allenamenti in piscina e alcuni allievi hanno subito malori.

Oltre a Syracusa Syncro, anche Cc Ortigia 1928, Aquatic club, Libertas Rn Siracusa, Sikelia Waterpolo, Fillipide e Ortigia Academy hanno avviato una raccolta firme su change.org per chiedere al Comune di Siracusa di risolvere definitivamente il problema della temperatura dell’acqua per le piscine della Cittadella. E la scorsa settimana si è svolto un sit in promosso da Franco Guglielmo, già da tempo entrato in contrapposizione con le politiche comunali sullo sport.

La soluzione, si sa, è una caldaia funzionante. Quella promessa dall’assessore allo Sport Andrea Firenze (40 giorni per risolvere il problema, lo scorso 20 settembre) che tarda a concretizzarsi. E che fa star male, anche fisicamente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni