In tendenza

Ai domiciliari, ma passeggia per le vie cittadine con cane a guinzaglio e bimbo in braccio

Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato portato al carcere di Cavadonna

I Carabinieri della Stazione di Villasmundo hanno arrestato un pregiudicato 33enne catanese per
aver più volte violato le prescrizioni della misura degli arresti domiciliari alla quale era sottoposto
nella frazione melillese per aver commesso una serie di rapine nella provincia di Bologna.

L’uomo, infatti, veniva più volte sorpreso dai militari dell’Arma mentre, tranquillamente,
passeggiava per le vie cittadine con il cane di famiglia e con in braccio il figlio minorenne.

In un’occasione prima di allontanarsi da casa aveva comunicato falsamente alla Centrale
Operativa della Compagnia di Augusta di essere rientrato da lavoro, ma in realtà i Carabinieri lo
hanno sorpreso in giro senza giustificazione.

Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato portato al carcere di Cavadonna come disposto
dalla Corte di Appello di Bologna.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni