In tendenza

Alla Cattedrale di Noto l’ultimo saluto ad Ada Rotini: “Resterà sempre vicina ai suoi figli”

Lacrime ed incredulità, e un forte applauso liberatorio

Un silenzio attonito interrotto dagli applausi al termine del rito: così parenti ed amici hanno salutato oggi pomeriggio Ada Rotini, la donna uccisa da quello che doveva essere il suo nuovo amore ma che poi si è rivelato il suo assassino, nel giorno della prima udienza per il divorzio.

E’ stato don Eugenio Boscarino ad officiare il rito, rivolgendosi principalmente ai figli, invitandoli ad amare il mondo come la mamma ha amato loro.

Non un riferimento all’uomo che ne ha stroncato la vita, ma una riflessione su un episodio che ha cambiato la comunità netina.

Presenti anche il vicesindaco di Bronte, città in cui Ada si era trasferita, e il sindaco di Noto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo