In tendenza

Amara parte civile nell’udienza Palamara: respinta la richiesta

Respinta la richiesta di costituzione di parte civile avanzata dall'avvocato Piero Amara nell'ambito dell'udienza preliminare che vede imputati l'ex consigliere del Csm Luca Palamara e il già sostituto procuratore di Roma Stefano Rocco Fava

Il gup di Perugia, Angela Avila, ha respinto la richiesta di costituzione di parte civile avanzata dall’avvocato Piero Amara nell’ambito dell’udienza preliminare che vede imputati l’ex consigliere del Csm Luca Palamara e il già sostituto procuratore di Roma Stefano Rocco Fava. Sono accusati, tra le altre cose, di avere rivelato ad alcuni giornalisti notizie d’ufficio che sarebbero dovute rimanere segrete.

Tra queste il fatto che l’avvocato Piero Amara era indagato per bancarotta e frode fiscale e che nei suoi confronti Fava aveva predisposto una misura cautelare per la quale però “non era stato apposto il visto”. Quindi la richiesta oggi da parte di Piero Amara, assistito dall’avvocato, Carlo Archilei, di costituirsi parte civile nel procedimento in corso che però è stata respinta dal gup.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo