In tendenza

AnarcoAracnoAnacro, a Siracusa la mostra di Tomas Saraceno: ribelle alle imposizioni, vicina ai ragni e fuori dal tempo

Dal 29 luglio 2021 al 30 gennaio 2022, i tradizionali percorsi archeologici della Neapolis saranno attraversati e intercettati dal percorso narrativo sperimentale di Saraceno

AnarcoAracnoAnacro è il titolo della mostra di Tomás Saraceno, artista argentino di origine italiana che vive e lavora a Berlino, che si tiene nell’Area monumentale della Neapolis di Siracusa. Tre parole che racchiudono l’essenza del progetto unico nel suo genere, e cioé: ribelle alle imposizioni (anarco), legato al mondo dei ragni (aracno) e fuori dal tempo (anacro). Un’esposizione che si snoda per tutto il parco, ma senza un percorso predefinito, ma con l’intenzione di mappare tutta l’intera area. Ed è proprio grazie a questa intuizione che è stato possibile riaprire anche le latomie dell’Intagliatella: un posto magico reso di straordinario fascino da una performance degli attori dell’Inda che mischia la parola all’installazione dell’artista dando vita a una serie di suggestioni.

“Bisogna cambiare il punto di vista, non guardando sempre alle altre specie come esseri inferiori” – spiega Paolo Falcone, il quale sta curando l’iniziativa promossa dalla Regione Siciliana – Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, dal Parco Archeologico e Paesaggistico di Siracusa, Eloro, Villa del Tellaro e Akrai, prodotta e organizzata da Civita Sicilia in collaborazione con Studio Tomás Saraceno, Inda – Istituto Nazionale del Dramma Antico e Accademia d’Arte del Dramma Antico.

Nell’esposizione la ragnatela, l’aracnomanzia, l’evocazione e la reinterpretazione dei miti, così come il concetto di metamorfosi diventano concetti guida per ripensare e riscoprire l’intreccio di forme di vita, linee temporali e reti simbiopoietiche che animano l’Area, portando l’attenzione del pubblico a rivolgersi a coloro che l’hanno abitata per milioni di anni, come le 46 specie di ragni che sono state ritrovate all’interno.  E’ così che arte, cultura e ambiente si mischiano e si intrecciano in AnarcoAracnoAnacro: il progetto che ribalta il punto di vista.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo