In tendenza

Anche a Siracusa la protesta contro il Dpcm: lungo corteo fino in piazza Duomo

Un corteo diventato sempre più partecipato, composto in buona parte da giovani ma che ha visto anche la presenza di rappresentanti del mondo delle palestre e della ristorazione

“Se tu chiudi, tu mi paghi” con questo slogan per questa sera alle 22 è stata indetta una manifestazione di protesta contro l’ultimo Dpcm del governo Conte. Non è chiaro chi siano stati i promotori dell’iniziativa – che ha visto la partecipazione di molti rappresentanti del mondo delle palestre e della ristorazione -, ma il manifesto in forma totalmente anonima ha iniziato a girare per i vari canali social subito dopo la diretta con la quale il premier annunciava le nuove restrizioni, nel tentativo di raccogliere più adesioni possibili.

L’appuntamento alla manifestazione è stato fissato per le 22 in corso Gelone all’altezza della rotatoria con viale Paolo Orsi e da lì il corteo – composto in grandissima maggioranza da giovani – scortato dalle forze dell’ordine ha percorso tutta l’arteria per poi imboccare corso Umberto e prendere la direzione di Ortigia.

Una protesta pacifica, che strada facendo è diventata sempre più corposa e che è stata scandita dai cori “vergogna, vergogna” e “libertà, libertà”. Cori anche contro il governatore regionale Nello Musumeci e contro l’ordinanza che di fatto prevede una sorta di coprifuoco per le 23. La manifestazione si è conclusa poco dopo le 23 sotto il Vermexio con la volontà di rinnovare l’appuntamento a domani alle 18.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo