fbpx

Anselmo Madeddu confermato presidente dell’Ordine dei Medici di Siracusa

Dopo il netto successo dello scorso fine settimana giovedì per acclamazione Madeddu è stato confermato alla guida dell'Ordine

Giovedì sera scorso, l’intero Consiglio neoeletto, con voto unanime per acclamazione, ha riconfermato alla guida dell’Ordine dei Medici di Siracusa il presidente uscente Anselmo Madeddu. La lista che Madeddu aveva presentato, in occasione del rinnovo dei vertici dell’Ordine, denominata “Insieme”, qualche giorno prima, aveva ottenuto un netto successo su quella avversaria, facendo en plein di consiglieri, con un chiaro 18 a 0.

Della carica di vice presidente è stato investito Giovanni Barone. Nominati Enzo Bosco tesoriere e Alba Spadafora segretario. Gli altri consiglieri eletti sono: Rosario Di Lorenzo, Franco Iachelli, Mario Lazzaro, Bartolo Lentini, Riccardo Lo Monaco, Sabina Malignaggi, Pino Pisani, Gianni Puzzo, Nuccio Romano, Antonio Trigila, NinoTrovatello, Antonio Li Pani. Si aggiungono i revisori Alfio Cimino, Roberta Giuca e Diego Uccello. A rappresentare i medici odontoiatri Dario Di Paola.

Una squadra di professionisti che si è distinta per la coesione e per l’unità di intenti e che si è conquistata la fiducia della categoria per l’impegno profuso e per il corposo e variegato programma di iniziative che porterà avanti, impregnato di tradizione ma proteso all’innovazione.

Una compagine che intende puntare ancora sulla formazione continua, sull’arricchimento intergenerazionale, garantito dall’esperienza degli anziani della professione e dall’entusiasmo dei giovani che cominciano il loro percorso, sulla divulgazione della cultura sanitaria e sull’interazione sociale.

Per favorire interventi mirati su temi di attualità, inoltre, l’Ordine rafforzerà il ruolo delle “Commissioni” già esistenti e ne istituirà delle nuove. Tra queste ultime quelle di: “Medicina di Genere”, “Tutela della professione medica”, “Rapporti con la Ospedalità Privata”, della “Medicina Convenzionata” (articolate in MMG, PLS, MCA, SUMAI, Specialisti, Medici 118- PTE). Tra le new entry, particolare riguardo avranno la commissione del “Punto di ascolto dei Cittadini” e quella per il “Nuovo Ospedale di Siracusa”.

Queste commissioni si aggiungeranno alle già rodate e attive: “Commissione Formazione”, “Commissione Giovani”, “Commissione Ambiente e Salute”, a quelle dedicate all’ “ENPAM e alla Previdenza”, alla “Medicina Ospedaliera” e a quella “Territoriale” e per i “Rapporti con le Istituzioni”.

Si tratta di Commissioni – spiega Madeddu- che affideremo a colleghi di grande prestigio e capacità attraverso le quali porteremo avanti tutte le linee progettuali del nostro Programma. Ma soprattutto si tratta di Commissioni con le quali, oltre che col Consiglio, vogliamo rappresentare l’intera categoria medica, tutti … “Insieme”, convinti che soltanto “Insieme” è possibile raggiungere grandi traguardi”.

I medici siracusani grazie alla filosofia operativa attuata, sin dal primo insediamento dal Consiglio dell’Ordine presieduto da Madeddu, non solo hanno aperto le porte della loro sede al pubblico ma sono usciti loro al di fuori della stessa, per fare conoscere alla gente comune, ai loro pazienti, la loro storia e la loro missione attuale.

E di un capitolo speciale della storia della sanità mondiale, anche i medici siracusani sono stati protagonisti durante la pandemia, che è ancora in corso, e durante la quale hanno mantenuto un filo diretto con la popolazione e le istituzioni.

Un filo diretto che rimarrà sempre aperto e che sarà ancora di più ottimizzato. Il presidente Madeddu, infatti, dopo aver ringraziato i suoi colleghi per la fiducia che hanno, ancora una volta, riposto sulla propria persona, ha anche voluto ribadire che quella di medico è una professione che prima di essere appresa è “sentita” come una missione e come tale viene e deve essere esercitata. I mesi avvenire saranno ulteriori banchi di prova per tutti i protagonisti del sistema sanitario nazionale e i medici aretusei non si risparmieranno e rimarranno al servizio della cittadinanza.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo