In tendenza

Appuntamenti in Francia per Giovanni Conigliaro, la nuova scommessa del tennis siracusano

Mancino, grintoso, educato e sempre pronto a colpire la palla senza se e senza ma

Si chiama Giovanni Conigliaro ed è la nuova scommessa del Tennis Club Match Ball Siracusa. Mancino, grintoso, educato e sempre pronto a colpire la palla senza se e senza ma. Giovanni non ha scelto la scuola privata, è un ottimo allievo dell’istituto O.M. Corbino Siracusa. Frequenta la 1°D con una media dell’8,1. Quest’anno l’under 14 del tennis Club Match Ball ha vinto tanto: titoli individuali, a squadre, tornei regionali, nazionali ed internazionali oltre a diverse convocazioni dal settore tecnico nazionale.

Ciò che colpisce guardando Giovanni dentro e fuori dal campo è la sua immensa voglia di competizione, nessuna paura nonostante la giovane età, grande personalità. Lele Sammatrice, capitano della serie C squadra campione siciliana, si è spesso affidato a lui appena quattordicenne per giocare incontri delicati e decisivi. Nell’attività individuale Giovanni Conigliaro ha iniziato la stagione con nessun punto nel ranking europeo under 14, adesso dopo soli quattro tornei si trova alla posizione numero 80 in Europa, risultato possibile grazie alle vittorie dei tornei di Tirana e Brindisi ed alle semifinali sempre a Tirana e a Pescara.

A incrementare ulteriormente il suo bottino di punti hanno contribuito le semifinali di doppio in Albania e la recente finale, sempre di doppio, a Brindisi. Il suo staff gira l’Europa con lui e prova sempre a non lasciarlo mai solo: Nico De Simone, Ivan Caracciolo, Giovanni Cassibba, Peppe Bongiovanni, Marina Alexandra, il preparatore atletico Pino Maiori, il fisioterapista Pierpaolo Arganese e l’educatore alimentare Fabio Buzzanca completano lo staff del forte siracusano.

In cima a tutti Giammarco e Francesca, i suoi sportivissimi genitori. Il giovane atleta del Tennis Club Match Ball andrà alla ricerca di altri punti fondamentali per migliorare il suo best ranking europeo: le prime due settimane di luglio andrà in Francia per partecipare ai tornei di Marnes La Coquett a Parigi e successivamente a La Baule-Escomblac a Nantes, entrambi tornei di grado uno. Le ultime due settimane di luglio invece Giovanni farà parte della nazionale Italiana Under 14, convocato a partecipare ai tornei di Diuren in Germania e Hasselt in Belgio. Chiacchierando con lui, si ferma a parlare da uomo squadra e ragazzo affezionato al circolo, di quanto sarebbe bello andare in serie B “Mi piacerebbe andare in serie B con i miei amici di squadra, dopo tante domeniche di battaglie sarebbe la giusta conclusione. Il mio motto ? Non importa con chi ti alleni ma come ti alleni” e dal momento sembrerebbe che Giovanni si stia allenando davvero bene.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo