In tendenza

Augusta, arresti per spaccio di droga: i nomi delle persone coinvolte. C’è anche una minorenne

Dei 15 raggiunti da un provvedimento giudiziario quasi tutti sono di Augusta, tre  di Catania, quattro le donne

Sono sei le persone finite in carcere a Siracusa oggi a seguito dell’ ordinanza di custodia cautelare  emessa  dal gip del Tribunale di Siracusa per detenzione di sostanze stupefacenti per fini di spaccio  ed  eseguita dai Carabinieri di Augusta. Si tratta di Carmelo Coco, 64 anni, di Catania, Massimiliano Formica, 43 anni, di Lentini,  e gli augustani Anthony Patania, 22 anni, Michela Finocchio, 50 anni, Carmela Castro, 52 anni, Damiano Giuffrida, 26 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine.

Sono, invece, finiti ai domiciliari Sebastiano Amenta, 32 anni, Agata Burzì, 40 anni e Samuel Lanzafame, 21 anni, tutti augustani.

Per altre due persone è, inoltre, scattato l’obbligo di dimora nei confronti di 2 indagati e per altre due il divieto di dimora. Una ragazza di 17 anni, infine, è stata  accompagnata in una struttura per minori su disposizione del Tribunale dei minorenni.

Delle 15 persone coinvolte a vario titolo nell’operazione dei Carabinieri quasi tutti sono di Augusta tre, invece, sono originari di Catania che era la città dove gli spacciatori  in pieno lockdown del 2020, si recavano con auto  prese a noleggio in un autosalone di proprietà di un pregiudicato del luogo, per rifornirsi e poi spacciare nel territorio megarese. Ad Augusta si muovevano anche in bicicletta, prendevano ordini al telefono e li consegnavano fino a casa alle persone  che non potevano uscire per il lockdown. In alcuni episodi si è anche accertato che, per eludere i controlli, gli assuntori per non essere fermati dai carabinieri con addosso le sostanze acquistate, consumavano lo stupefacente anche all’interno delle abitazioni dei pusher.

A seguito dei controlli effettuati con il Nucleo Carabinieri Ispettorato del lavoro, nove persone raggiunte dalle misure sono risultate destinatarie del reddito di cittadinanza, per le quali verrà avanzata la proposta di revoca del beneficio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo