fbpx

Augusta, ferito con un coltello da un 19enne per una banale presa in giro

Dopo le incombenze di rito, il giovane è stato condotto nella propria abitazione in regime degli arresti domiciliari

A seguito di celeri ed approfondite indagini, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Augusta hanno arrestato Federico Fazio, di 19 anni, gravemente indiziato del tentato omicidio di un diciannovenne e delle lesioni personali (aggravate dall’averle commesse in danno di un minore) nei confronti di un diciassettenne.

Nella notte tra sabato 20 e domenica 21, all’1.30 circa, un giovane si è presentato all’ospedale di Augusta con diverse ferite da armi da taglio al volto, al collo ed alla nuca, dichiarando di essere caduto dalle scale.

I sanitari, ritenendo non credibile tale spiegazione, si rivolgevano ai poliziotti del Commissariato che interrogavano il ragazzo il quale ribadiva la versione fornita ai medici, non aggiungendo alcuna indicazione sull’autore dell’aggressione.

Le indagini, svolte nei giorni successivi dagli investigatori, hanno permesso di ricostruire la dinamica dei fatti, rintracciando un secondo giovane che presentava evidenti ferite di arma da taglio al volto; lo stesso veniva interrogato in merito ai segni che presentava sul viso e, sebbene reticente, alla fine raccontava dell’aggressione subita.

A seguito di una banale presa in giro che un giovane di quattordici anni aveva rivolto a Fazio, quest’ultimo, noto per la sua personalità estremamente violenta, lo aggrediva con un coltello procurandogli le gravi lesioni subite.

Dopo le incombenze di rito, il giovane è stato condotto nella propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo