fbpx

Avola: “Operazione Nemesi” – La Polizia Di Stato Arresta Il Latitante Catinello Emanuele

Nella serata di ieri, Agenti del Commissariato di P.S. di Avola hanno tratto in arresto CATINELLO Emanuele, classe 1982, residente in Floridia, sfuggito alla cattura l’1 luglio u.s. unitamente ad altri 4 soggetti quando, nell’ambito della vasta operazione antimafia denominata “Nemesi”, con l’esecuzione di 57 ordini di custodia cautelare su 61, è stato infero un duro colpo al consesso mafioso operante nella zona sud della provincia aretusea, dedito alla gestione, al controllo ed all’esercizio di bische clandestine, alle estorsioni ed all’illecita concorrenza mediante violenza o minaccia in danno di imprese, all’acquisto, trasporto, commercio, vendita, cessione e detenzione di ingenti quantità di sostanze stupefacenti del genere cocaina, hashisc e marijuana nonché alla detenzione illegale di armi comuni da sparo, al sequestro di persona, fino ad arrivare al tentato omicidio.

Lo scorso 15 luglio, altri due latitanti sfuggiti al blitz venivano catturati in Romania con una brillante operazione condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Siracusa, con la fattiva collaborazione dell’analogo Ufficio della Polizia Rumena. Con l’arresto di ieri, a completamento di tutti i provvedimenti a suo tempo emanati dal GIP del Tribunale di Catania, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo etneo, manca soltanto una persona.

Il CATINELLO è stato sorpreso, dagli Agenti del Commissariato di Avola, nei pressi del Lungomare di Avola. Gli investigatori, riconosciutolo immediatamente lo hanno tratto in arresto e posto a disposizione dell’A.G. competente.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo