In tendenza

Basket: Coppa Espugna Bruxelles

Concluso lo scorso 13 luglio il campionato europeo per piccoli stati, Coppa rientra in casa da Bruxelles con un oro. Soddisfatto dell’eccellente risultato nella capitale belga, il coach biancoverde alla guida di Malta ha conquistato un’emblematica vittoria sportiva.

Campionato gestito con grande maestria, dominato e concluso a punteggio pieno, infliggendo puntualmente ad ogni incontro forti colpi agli avversari.
Alcune giocatrici si sono distinte anche nelle graduatorie individuali.

Tra i nomi di spicco, Rebecca Brincat Thoresen, originaria di Melbourne ma di nonni maltesi. L’ala della squadra ha ottenuto ottime statistiche, vincendo la classifica cannonieri con la straordinaria media di 22.8 punti per partita e apportando un contributo non indifferente anche in altre fasi di gioco, come dimostrano i 7.8 rimbalzi catturati e i 3.2 assist a gara.

(Rebecca Brincat)

L’entusiasmo di Coppa è stato evidente anche alla luce dei piccoli ostacoli organizzativi, come il poco tempo a disposizione:

” Abbiamo dovuto preparare questi Europei in poco meno di 3 settimane, – afferma Coppa – mentre le nostre avversarie hanno iniziato i raduni molto prima di noi. A ciò ha però fatto da contraltare l’aver trovato un gruppo già consolidato e oliato a cui, peraltro, si è aggiunta Rebecca Brincat Thoresen, una naturalizzata australiana che ha saputo apportare quelle qualità in più che ci hanno permesso di spiccare il volo.

E’ stata un’esperienza meravigliosa sia per l’aspetto sportivo che per quello umano. Tutte le atlete hanno dato il massimo per assecondare il mio disegno tattico e il trionfo finale va a premiare anche i loro sforzi e il loro impegno”.

E adesso inizierà la preparazione al nuovo campionato di A1 alla guida della Trogylos Priolo.

“Presto ci saranno grosse novità nel roster – continua Santino Coppa – in seno all’organico sia tecnico che dirigenziale della società. Da ora mi immergerò totalmente nella programmazione della prossima stagione, nonostante le linee-guida siano già state tracciate – conclude Coppa – Completeremo il quadro dirigenziale attraverso dei nuovi innesti e lo staff medico con l’inserimento di un nuovo personal trainer che avrà compiti specifici. Per ciò che concerne la squadra, il gruppo rimane confermato, anche se ci saranno parecchie novità, soprattutto una che aprirà nuovi scenari. Tuttavia, al momento non posso sbilanciarmi poiché non v’è ancora nulla d’ufficiale”.

Buon risultato anche per il figlio di Santino Coppa, Salvo Coppa, tornato con un 4° posto alla guida della nazionale maltese under 16, conquistato agli Europei per piccoli stati di categoria svoltisi nel Principato di Monaco.

“Abbiamo ottenuto il massimo dalle nostre potenzialità – queste le parole del Coppa “junior”-. Ci siamo trovati davanti delle formazioni molto più preparate dal punto di vista atletico, tecnico e fisico. Nazionali come Scozia, Albania, Islanda, Monaco e Gibilterra dispongono di un bacino di selezione sensibilmente superiore al nostro e, altresì, hanno potuto preparare questi campionati con più cura, attraverso vari raduni durante l’anno e partendo in ritiro circa un mese prima di noi”.

Questo va ad aggiungersi a una netta inferiorità fisica palesata dalle mie atlete. Detto ciò, siamo molto soddisfatti. Abbiamo messo in fila Gibilterra e Monaco, padrona di casa, e, magari, con qualche ingenuità in meno, avremmo anche potuto portare a casa una medaglia”.

Il trionfo ottenuto lo scorso anno – conclude Salvo Coppa – con la selezione under 18 ci aveva dato una bella carica, ma quest’anno il gruppo era totalmente nuovo e avremmo dovuto lavorare di più, iniziando prima il raduno. In futuro dovremo organizzarci meglio, programmando dei training camp e delle amichevoli durante tutto l’arco della stagione. Il presente adesso è con la Trogylos, dove continuerò a lavorare come assistant coach accanto a mio padre, nella speranza di riuscire a stupire ancora”.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo