In tendenza

Battuti a Tappeto dai Carabinieri i Territori di Siracusa e Cassibile. Un Arresto e Numerose Sanzioni agli Utenti della Strada

Un ampio servizio di controllo del territorio è stato operato venerdì scorso, 19 marzo 2010, dai Carabinieri della Compagnia di Siracusa. Oltre 40 uomini impiegati da Ortigia a Cassibile per un’azione di monitoraggio delle principali vie di comunicazione e delle campagne dell’hinterland siracusano. Dall’alto, il tecnologico elicottero “Nexus” del 12 ° Nucleo Elicotteri di Catania ha fornito supporto alle pattuglie ed ai motociclisti in servizio. Oltre 50 i “due ruote” sequestrati dai militari dell’Arma che hanno trovato alla guida giovani e meno giovani privi del casco.

Sono state elevate circa 70 contravvenzioni al codice della strada, e denunciati alcuni automobilisti trovati alla guida senza aver mai conseguito la patente. Nel corso del servizio sono stati poi fermati cinque giovani trovati in possesso di modiche quantità di marijuana e che verranno segnalati al Prefetto quali assuntori. Controlli serrati sono stati operati anche nei confronti di soggetti sottoposti a misure di prevenzione o restrittive. Nel corso degli stessi gli uomini della Radiomobile hanno deferito alla Procura cittadina tre soggetti per inosservanza ai provvedimenti.

A finire in manette durante uno dei posti di controllo è stato De Benedictis Giancarlo, siracusano, classe 1976, per inosservanza alle prescrizioni della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno cui era sottoposto. L’uomo, trovato a diporto dai Carabinieri insieme ad un altro pregiudicato, è stato condotto dapprima presso la caserma di viale Tica e successivamente posto ai domiciliari.

Su Cassibile, inoltre, proprio l’elicottero “Nexus” ha segnalato la presenza di alcuni extracomunitari all’interno di zone agricole del comprensorio. I militari della locale Stazione, coadiuvati da quelli del NORM di Siracusa, hanno individuato l’area segnalata dall’elicottero e fermato gli uomini: 29 cittadini extracomunitari, tutti sudanesi regolari, sono stati denunciati per invasione di terreni e fatti allontanare dalle proprietà.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo