fbpx

Bonifica della rada di Augusta. Musumeci al ministro Costa: “si faccia presto”

Musumeci ha incontrato Costa qualche settimana fa a Catania e si dice preoccupato per la condizione della Rada di Augusta, sulla quale il ministero nel 2019 ha promosso 3 riunioni del Tavolo tecnico permanente per il riavvio delle attività di bonifica

Costa e Musumeci

“Il Governo regionale attribuisce fondamentale importanza al completamento degli interventi di bonifica ambientale dei Siti di interesse nazionale dell’Isola“. Lo scrive il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, in una nota inviata al ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

In particolare, per il governatore, che ha incontrato il componente del governo nazionale qualche settimana fa a Catania, suscita preoccupazione la condizione della Rada di Augusta, sulla quale il ministero nel 2019 ha promosso ben tre riunioni del Tavolo tecnico permanente per il riavvio delle attività di bonifica.

“Poiché la tormentata vicenda, che ha visto anche provvedimenti dell’Autorità giudiziaria amministrativa e penale – continua Musumeci – rimane aperta ormai da oltre un decennio, faccio appello alla sua nota sensibilità, signor ministro, affinché si decida finalmente come e quando intervenire sui sedimenti della Rada”.

Il presidente della Regione ha anche rinnovato al ministro la richiesta di intervento al dipartimento nazionale della Protezione civile e il ministero dell’Economia e delle finanze, per sbloccare la procedura per la chiusura della contabilità speciale già sollecitata con diverse note.

“Ciò consentirà – conclude il governatore – il trasferimento alla Regione Siciliana della totalità dei fondi residui, ammontanti a circa 150 milioni di euro immediatamente utilizzabili, e la possibilità di procedere nella realizzazione dei numerosi interventi previsti a tutela dell’ambiente e della salute”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo