In tendenza

Cafeo: Da Breve Analisi PIL, Tenta Di Capire Cosa Accade Al Ministero Della Pubblica Istruzione

La scuola per il governo? E’ un problema che deve affrontare la polizia.
Il Presidente del Consiglio minaccia l’uso della forza contro gli studenti.

Da queste considerazioni parte una riflessione di Giovanni Cafeo (Partito Democratico) della quale riportiamo il testo integrale pervenutoci:

“Come nei film d’azione americani, dove il poliziotto duro e quello comprensivo lavorano a far cooperare l’inquisito, il Presidente del Consiglio ed il ministro Gelmini lanciano messaggi contraddittori.
 

Uno minaccia di fornire sue istruzioni dettagliate al Ministro degli Interni, quale contributo all’educazione di questi giovani fannulloni che si stanno occupando della loro scuola in tutte le realtà italiane, deviando pericolosamente dallo studente modello Berlusconi Silvio che giammai protestò.
 

L’altra si accorge solo oggi, dopo aver accettato la manovra d’estate (nove minuti per approvarla) che destruttura l’Università italiana con un miliardo e mezzo di tagli in tre anni, che è opportuno discutere con rettori, professori e studenti, a patto che si facciano precedere da autocritiche e ostentino sensi di colpa durante la riunione.
 

Ciò che tuttavia deve preoccupare il Parlamento, e gli Italiani nel suo complesso, nell’imminenza della discussione in Senato del decreto legge è la confusione sui costi della scuola, motivo che origina la manovra.

Berlusconi dice che costa troppo, poiché il paese vi investe ”circa l’8%”del suo PIL. Vediamo i numeri: il PIL italiano 2007 è stato poco più di 1.535 miliardi. L’otto per cento sarebbe circa 123 miliardi. Peccato che sempre nel 2007 la spesa del Ministero della Pubblica Istruzione, certificata dal bilancio di assestamento, sia stata pari a 42,4 Miliardi, cioè il 3,3% del PIL.
 

O il Governo non sa che sta facendo, o lo studente modello che mai protestò era tuttavia debole in aritmetica. Credo vera la prima ipotesi”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo