In tendenza

Calcio a 5 femminile, trasferta vincente per la Rari Nantes

Nonostante l’assenza di qualche elemento, le ragazze di mister Natoli incamerano i primi tre punti del campionato con un’ ottima prestazione costruita con il supporto di tutte le giocatrici schierate in campo

Trasferta vincente per la Rari Nantes femminile che espugna il campo dell’ostica Femminile Acese con il punteggio di 6 a 1. Nonostante l’assenza di qualche elemento, le ragazze di mister Natoli incamerano i primi tre punti del campionato con un’ ottima prestazione costruita con il supporto di tutte le giocatrici schierate in campo. Il risultato tennistico non deve trarre in inganno, considerato che la formazione di casa è passata in vantaggio e ha dato filo da torcere alle siracusane che sono state più ciniche e determinate sotto porta rispetto alle avversarie.

Il primo tempo si chiude con il risultato di 3 a 1 per le ospiti che ribaltano lo svantaggio avversario con la doppietta di Blandini e la rete di Arinelle. Nella seconda frazione le acesi spingono in avanti per cercare di dimezzare lo svantaggio, ma le parate di Rizzotti e una difesa attenta chiudono tutti i varchi cercando di sfruttare le ripartenze. La rete di Spinello stronca le speranze di rimonta della Femminile Acese che subisce in un paio di minuti altre segnature da parte di Blandini con la terza rete personale realizzata con uno spettacolare colpo di tacco e con la doppietta di Spinello.

Nel finale le rarinentine calano la concentrazione forti del risultato acquisito e subiscono qualche azione delle avversarie che colgono anche una traversa, prima del triplice fischio che manda tutte sotto la doccia. Appuntamento per la prossima giornata di campionato con la difficile sfida al Futsal Ragusa che è una tra le formazioni più accreditate del campionato, che le ragazze del dirigente Maniscalco dovranno affrontare con la consapevolezza dei propri mezzi e la giusta grinta e concentrazione che si sono viste in campo ieri.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo