In tendenza

Calcio, Città di Siracusa, Peppe Di Mauro nuovo preparatore atletico: “L’amore per questa maglia non passa mai”

Subentra a Michele Asta, che si era dimesso lo scorso settembre, insieme al tecnico Roberto Regina e al vice Antonio Tavarelli, dopo la sconfitta interna con il Carlentini

Montagno, Di Mauro e Merola

Giuseppe Di Mauro è il nuovo preparatore atletico dell’Asd Città di Siracusa. È stato presentato ufficialmente ieri pomeriggio dalla società nella sala stampa dello stadio “Nicola De Simone” al termine dell’allenamento della prima squadra. Subentra a Michele Asta, che si era dimesso lo scorso settembre, insieme al tecnico Roberto Regina e al vice Antonio Tavarelli, dopo la sconfitta interna con il Carlentini. È un gradito ritorno in azzurro quello di Di Mauro, che aveva iniziato la stagione con il Biancavilla in serie D dopo aver concluso quella precedente nel Siracusa di Cutrufo, che ha perso la finale playoff di Eccellenza con il Giarre. Un curriculum di tutto rispetto il suo, con esperienze importanti maturate tra i professionisti, in serie B e C, ad Avellino, Matera, Benevento, Latina e Nocerina. Nel 2011-12 lavorò alle dipendenze di Luigi Salvoldi in quel Siracusa che conquistò sul campo la promozione in serie B ma che si vide costretto a disputare i playoff da terzo classificato per i cinque punti di penalizzazione inflitti alla squadra per inadempienze economiche della società.

“L’amore per questa maglia non passa mai – ha detto Di Mauro -. È stato facile trovare l’accordo con il presidente Montagno. E’ già da un pò che collaboriamo perché gli ho dato una mano per il recupero di alcuni giocatori infortunati. Ho preferito liberarmi dal Biancavilla e il posto più naturale per proseguire la mia carriera era questo. Per me è un grande piacere essere qui”.

“Ringrazio Di Mauro – ha sottolineato il massimo dirigente azzurro – per aver accettato la mia proposta. Ho saputo toccare le corde giuste, quelle della passione per la maglia e l’ho convinto facilmente a fare ritorno a Siracusa. Ha rinunciato ad un compenso più alto solo per l’amore che lo lega alla squadra della sua città. E’ un altro tassello importante che si aggiunge ad uno staff che sta crescendo. Stiamo ponendo le basi per il futuro, programmando perché sia sempre più bello e ricco di grandi risultati”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo