In tendenza

Calcio: Enzo Grasso Vola Nuovamente In Testa Alla Classifica

TREMESTIERI 0 – ENZO GRASS0 1

TREMESTIERI: Anastasi, Fiocco, Meli, Arcidiacono, Sottile, Rapisarda, Cortese, Vincuguerra, Tomaselli (63’ Mirabella), Messina, Sapienza. Allenatore Maugeri.

ENZO GRASSO: Cavalieri, Lombardo (75’ Giudice), Daniele, Moncada, Tarascio, Bellomo, Cantaro, Di Bassiano (40’ Cassarino), Gallo (82’ Bonaventura), Morreale, Giucastro. Allenatore Petrolito (In Foto).

ARBITRO: Di Grazia di Acireale-
RETE: 23’ Giucastro su rigore.

La Enzo Grasso Siracusa non si ferma più. Ancora un successo con il minimo scarto per la squadra del presidente Dottor Antonello Liuzzo che, nell’anticipo del girone F di Prima Categoria, ha violato il campo di Tremestieri. Dominio assoluto da parte degli aretusei, in grado, però, di sfruttare una sola delle tante occasioni create per cogliere l’intera posta in palio. Costretto a rinunciare a Parrinello, out per problemi muscolare, Petrolito schiera il tandem offensivo formato da Gallo e Giucastro, con Morreale a supporto. In difesa solita linea a quattro con Daniele libero di spingere sulla fascia sinistra.

Non succede nulla nei primi venti minuti malgrado una chiara supremazia territoriale degli ospiti che, però, al primo vero affondo passano in vantaggio. E’ il 23’ quando un difensore locale tocca la sfera con una mano in piena area: l’arbitro non ha esitazioni e concede il calcio a di rigore. Dagli undici metri Giucastro batte l’estremo difensore avversario e regala l’1-0 alla sua squadra.

Due minuti dopo Gallo potrebbe raddoppiare, ma spreca una ghiotta opportunità calciando sul fondo. Al 35’ Morreale timbra il palo con un tiro da fuori ed il successivo tap-in di Gallo non è vincente per una manciata di centimetri. In campo c’è soltanto la squadra siracusana che, però, al 40’, è costretta a fare a meno di Di Bassiano, colpito duro da un giocatore avversario. Al suo posto entra Cassarino.
La fisionomia del match non muta nella ripresa.

I padroni di casa non riescono a contrastare la scatenata formazione avversaria, incapace, però, di chiudere la partita. Il festival delle occasioni mancate viene aperto da Daniele che, al 9’, non riesce a colpire di testa sulla linea di porta, mancando un gol praticamente fatto. Lo imita poco dopo Bellomo e, al 23’, è Giucastro a non inquadrare lo specchio della porta, calciando alto da ottima posizione. Poco dopo il gol arriva ma l’arbitro lo annulla per una sospetta posizione di fuorigioco di Cantaro che stava già per esultare.

Ci riprova allora Daniele ma la sua in zuccata non è precisa. In pieno recupera la Enzo Grasso fallisce altre due limpide occasioni con Giucastro. Poi il triplice fischio finale del direttore di gara sancisce la vittoria dei siracusani, che centrano il quarto1-0 su cinque gare di campionato.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo