In tendenza

Calcio, il Città di Siracusa conquista la terza vittoria consecutiva

Nella gara di recupero dell’ottava giornata di Eccellenza girone B, Mister Mascara schiera la stessa formazione di domenica scorsa, eccezion fatta per Padovani Celin (infortunato), rimpiazzato da Melluzzo

Dopo il tris al Palazzolo, il poker al Viagrande. Altra scorpacciata di reti per il Città di Siracusa, che domina la scena anche contro gli etnei e conquista la terza vittoria consecutiva. Nella gara di recupero dell’ottava giornata di Eccellenza girone B, Mister Mascara schiera la stessa formazione di domenica scorsa, eccezion fatta per Padovani Celin (infortunato), rimpiazzato da Melluzzo.

E’ un 4-3-3 spumeggiante quello dei padroni di casa, che “assediano” gli avversari sin dall’inizio, sfiorando il gol già al 4’ con Schisciano, che calcia da posizione ravvicinata, trovando la respinta di un difensore. Al 12’ Montagno tira dal limite, Pappalardo in tuffo respinge.

Il Città di Siracusa continua ad attaccare e, al 24’, trova il gol con Longo. Il suo tap-in su corta respinta di Pappalardo dopo il colpo di testa di Giordano, non lascia scampo al portiere catanese. La squadra azzurra gioca bene e al 34’ raddoppia con Marcello Mascara su cross basso di Paolo Midolo.

Il Viagrande reagisce e Boccaccio impegna Ferla con una conclusione dal limite. Prima dell’intervallo, anche Marco Montagno scrive il suo nome sul tabellino dei marcatori, battendo Pappalardo con uno splendido “cucchiaino” su assist di Mascara, dopo una ripartenza letale degli azzurri.

Il secondo tempo è pura accademia. Puzzo sfiora il poker su assist di Mascara, ma al quarto d’ora è il neo entrato Ricca a chiudere definitivamente la pratica con un bel colpo di testa su cross dell’ottimo Puzzo. Il Città di Siracusa continua ad attaccare e va vicino alla quinta rete ancora con Ricca (tiro fuori di poco), Fichera (pallonetto fuori misura) e Melluzzo (para Pappalardo).

L’ultima opportunità è per Montagno, ma il portiere respinge il suo tiro. Al fischio finale è festa sotto la curva Anna per un Città di Siracusa da applausi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo