In tendenza

Calcio: Il Pantanelli Supera 2-0 Il Siracusa

Pantanelli: Toscano, Tavana, Prestia, Corso, De Luca, Attardi (24 pt Guarrasi sostituito poi da Guzzardi al 60’st)
Cultrera(31’st Cutrale), Cardaci, Parisi (5 st Mignosa), Fichera(31’st Genovese) Preiti. A disp. Randazzo, Polizzi, Allenatore Luciano Aloschi.

Siracusa: Paladino,Garofalo(50’st Seggi),Mincella,Rubino,Pace(55’st Accaputo,Meli,Luminario, Leone,Lena(39’st Fusca),Pannocchietti,Tesol(47’ st Blanco), Allenatore Mauro Sardelli
Arbitro:Daniele Sicari da Siracusa
Reti: 6′ st Mignosa e 29′ st Preiti.

Il Pantanelli mantiene la propria leadership aggiudicandosi la sua settima vittoria consecutiva ai danni dei cugini del Siracusa, i quali hanno dato vita ad una gara giocata a viso aperto riuscendo oltretutto a mantenere la propria imbattibilità per un tempo. Gara caratterizzata da un andamento soporifero e influenzata dal quasi continuo spezzettamento del gioco da parte di una discutibile terna arbitrale, con le due squadre che hanno preferito studiarsi a lungo, non perdendo comunque le giuste occasioni per pungersi.

Ad aprire la sagra delle occasioni ci pensano gli ospiti tre minuti dopo il fischio d’inizio con un cross che attraversa tutto lo specchio della porta e con conseguente tiro calciato dall’estremità dell’ area terminato fuori. Ma i padroni di casa (oggi scesi in campo con la seconda casacca rossa) non se ne stanno a guardare e ci provano dapprima all’8 minuto con un tentativo da fuori area di Preiti; e successivamente con una velenosa conclusione di Corso bloccata dal portiere azzurro che però non blocca completamente dando vita ad una ribattuta che però finisce ancora fuori.

L’undici azzurro dimostra di volersela giocare alla pari, specie al 16′ con un insidiosissimo diagonale che però è una telefonata a Toscano che abbranca senza problemi. Due minuti più tardi il Pantanelli si rende nuovamente pericoloso con una infelice conclusione di Attardi; un minuto dopo, però, arriva la pronta risposta del Siracusa attraverso un diagonale terminato a lato.

Le prossime azioni degna di nota avverranno intorno alla mezz’ora; la prima dei padroni di casa al 30′ con un batti e ribatti in piena area del Siracusa che non ha buon fine; e la seconda due minuti dopo con gli azzurri i quali, sugli sviluppi di una punizione calciata dal limite dell’area, non approfittano del tiro spiovente che attraversa praticamente tutta l’area di rigore facendo terminare la sfera sul fondo. Saranno le ultime due azioni che chiuderanno la prima frazione di gioco.

Nei secondi 35′, le due formazioni tornano in campo con un pizzico di motivazione in più ponendosi l’obiettivo di superare la fase di studio e creare più azioni da gol possibili; la prova lampante di ciò avviene subito dopo il calcio d’inizio con un tiro debole di Parisi che calcia a pochi metri dal portiere ospite; e appena un minuto dopo con il Siracusa mediante una conclusione ravvicinata abbrancata senza non pochi problemi da Toscano.

Sembra che la seconda parte di gara possa regalare più gioco ed occasioni, ed infatti al 36′ arriva la tanto sospirata rete del vantaggio locale grazie ad un bolide del neoentrato Mignosa che trafigge l’estremo difensore azzurro da pochissimi passi. Il gol subito spezza le gambe e l’equilibrio al Siracusa che fino a quel momento si era difeso egregiamente, e galvanizza i padroni di casa i quali cercano il raddoppio in due diverse occasioni; la prima due minuti più tardi attraverso una conclusione sempre di Mignosa che però non centra lo specchio della porta; e la seconda al 43’ con un diagonale debole di Preiti deviato dal portiere.

Ma verso la mezz’ora arriva la rete che chiude virtualmente la gara sugli sviluppi di un cross proveniente dalla destra che arriva sui piedi di Preiti il quale, con un preciso diagonale, insacca.

Il Pantanelli potrebbe anche triplicare alcuni istanti prima del triplice fischio con una ghiottissima occasione capitata sui piedi di Mignosa che, a tu per tu con il portiere avversario, gli spara addosso mancando la rete numero tre, azione che chiude di fatto la gara e consegna altri tre preziosissimi punti al Pantanelli che raggiunge quota 21 distanziando ancora il Ragusa, diretta antagonista dei Pantanelli che verrà affrontata proprio sabato prossimo sul terreno di gioco ragusano.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo