Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

Calcio, il Siracusa rilancia le proprie ambizioni: tornare tra i pro nell’anno del centenario

Il presidente Salvo Montagno ha ufficializzato l'ingresso in società di un nuovo socio: l'imprenditore toscano Alessandro Ricci

Tornare in serie C nella stagione in cui si festeggerà il centenario. È questo l’obiettivo dell’ASD Città di Siracusa che, il primo aprile 2024, celebrerà i suoi 100 anni di vita. Lo ha annunciato il presidente Salvo Montagno nel giorno in cui ha presentato il suo nuovo socio, il dottor Alessandro Ricci. Sala stampa del “De Simone” piena come non mai per dare il benvenuto all’imprenditore toscano (nel campo delle energie rinnovabili), che ha deciso di sposare il progetto azzurro senza alcuna esitazione.

Inizialmente – ha detto Montagno – avevo pensato di proporgli una sponsorizzazione, ma poi è stato lui stesso a chiedermi di entrare in società. Ho accolto con entusiasmo questa proposta e sono certo che insieme potremo raggiungere grandi risultati. Nell’immediato, occorre vincere il prossimo campionato con largo anticipo, per poi programmare la stagione successiva che dovrà essere quella del ritorno nei professionisti”.

Parole pienamente condivise da Ricci, che ha sottolineato come sia stata l’amicizia che lo lega al presidente azzurro e al dottor Pietro Tamburo (che farà, anche lui, parte integrante della società) a convincerlo ad entrare nel Siracusa calcio. “Questo progetto nasce da un rapporto personale – ha sottolineato Ricci – Non mi occupo di calcio, faccio tutt’altro nella vita ma ora voglio contribuire a riportare il Siracusa dove merita. La serie C è il minimo per una piazza che ha trascorsi importanti ed una tifoseria che segue con passione la squadra. Il prossimo anno non prenderemo in considerazione risultati diversi dalla vittoria del campionato”.

Prima di Ricci, il presidente Montagno aveva ufficializzato la riconferma di Peppe Mascara alla guida della prima squadra, rendendo noto inoltre il nome del nuovo direttore e responsabile dell’area tecnica. Si tratta di Alfredo Finocchiaro. Per lui, un gradito ritorno. “Ripartiremo da zero per scrivere qualcosa di importante – ha affermato l’allenatore -. Ringrazio la società per la fiducia riposta nei miei confronti. Mi piacciono le scommesse e sono pronto a lavorare per riportare in serie D il Siracusa”.

Per me è un onore tornare in una città dove mi sono trovato bene – ha detto Finocchiaro – Ringrazio il presidente Montagno e il suo nuovo socio Alessandro Ricci, che mi hanno trasmesso subito un grande entusiasmo. È arrivato anche per me il momento di tornare a vincere, visto che da 4 anni non riesco più a farlo e questo mi fa star male. Faremo di tutto per andare in D, portando giocatori importanti per la categoria”.

Poi è toccato al dottor Pietro Tamburo e al suo collaboratore mister Gianluca Lombardi, che hanno presentato il progetto “Next Level”, ideato 8 anni e sperimentato con successi notevoli nelle scuole calcio, nei settori giovanili e nelle prime squadre di mezza Italia ma anche in altre discipline sportive. “La nostra mission – ha spiegato Tamburo – è di aiutare il bambino nella crescita psicofisica, migliorandone l’autostima. Vogliamo creare una grande scuola calcio e dare la possibilità ai più piccoli di arrivare in pochi anni in prima squadra. Con l’aiuto di Alessandro Ricci, porteremo una grande organizzazione sia dal punto di vista tecnico, che amministrativo e sanitario”. Alla conferenza stampa ha partecipato anche l’assessore allo sport Andrea Firenze.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo