In tendenza

Calcio: Prima Sconfitta Per La Squadra Del Pantanelli

Luigi Pirandello: Viscuso, Marino A., Musumarra, Trovato, Greco, Castelli(41’ Fiocco), Sacco(60’ Incastrone), Marino M.(K), Pennini(63’ Vicari), Costanzo(73’ Ursino), Andronaco.All. Rapisarda

Pantanelli Sport: Latino, Iannitto, Rametta, Lentinello, Indomenico(K), Musso(43’ Preiti),Blandini, Bacci, Iannelli, Di Dio, Belluardo(45’ Floresta).All. Aloschi


Arbitro:
Vittorio Perrone da Catania.
Reti: 28’ Pennisi.
Ammoniti: 34’ Belluardo, 68’ Fiocco, 77’ Andronaco.
Corner: 6-1 per il Pantanelli.

Prima sconfitta per la squadra del Pantanelli; la sfida al “kennedy” finisce 1-0 per i padroni di casa. Una partita dai due volti: un primo tempo partito bene per la formazione siracusana, che lascia ben sperare.

Al 5’ tiro dal limite di Iannelli che finisce a lato; al 7’ sempre Iannelli entra solo in area ma si fa recuperare dal suo difensore diretto; al 12’ Viscoso si deve impegnare parecchio per fermare un tiro di punizione. Ma col passare dei minuti, i locali spostano il loro baricentro di gioco sempre più avanti ed il Pantanelli non riesce ad essere incisivo.

Al 28’ il Pirandello va in vantaggio con Pennisi: lancio lungo fino alla tre quarti, raccoglie palla e si presenta solo davanti a Latino e lo spiazza con un bel diagonale. Il Pantanelli reagisce subito con un bel tiro di Di Dio da fuori area che Viscoso mette in angolo. Ma la pressione del Pirandello riprende subito ed al 77’ Pennisi svirgola un pallone invitante davanti la porta aretusea. Verso la fine impennata d’orgoglio del Pantanelli che porta Iannelli in gol ma l’arbitro annulla per fuori gioco. Finisce il primo tempo dopo 2’ di recupero.

La ripresa è tutt’altra storia. Il Pantanelli per tutto il secondo tempo tiene schiacciata nella propria area la compagine catanese, la quale si difende con grinta e molta fortuna, infatti non riesce neanche a fare un tiro in porta. Il Pantanelli è decisamente trasformato, voglioso di raggiungere il pari e magari fare bottino pieno. Le occasioni più ghiotte capitano al 51’ con Preiti, subentrato a Musso, che manca il tiro da posizione favorevole; al 56’ su punizione di Floresta, entrato al 45’ per Belluardo, per la testa di Preiti che manca l’impatto col pallone a portiere spiazzato.

Il Pantanelli spinge in maniera forsennata con belle giocate e tanto cuore. Il Pirandello nulla può che mettere sul piano fisico e falloso l’incontro, difatti si registrano alcuni battibecchi fra i giocatori. Purtroppo l’incontro si fa aspro e l’arbitro non riesce a gestire anzi, con interventi dubbiosi, inasprisce gli animi; inoltre laddove bisognava sancire anche con dei cartellini rossi interventi al limite del regolamento, fa scorrere la partita non imponendo la sua autorità.

Comunque, il Pantanelli è totale padrone del campo e al 73’ ennesima occasione da rete, con Iannelli che si smarca bene e poi lascia andare un tiro imprendibile che però si stampa sulla traversa e rimbalza sulla linea; al 76’ occasione sottoporta con palla che sfila fuori; al 78’ Iannelli e Preiti falliscono sotto rete. Finisce così, dopo ben 5’ di recupero, il secondo tempo di un incontro dove ha visto un Pantanelli dai due volti: in difficoltà nel primo tempo, ma assoluto padrone nel secondo.

Peccato che il meritato pari non sia arrivato, e magari qualcosina di più (n.d.e.) infatti sono stati proprio i ragazzi di Aloschi ad avere le occasione da rete più limpide e nette. Sicuramente questa è una sconfitta su cui lavorare per il proseguo del campionato, da dimenticare subito e guardare al prossimo incontro con l’Hellenika, fuori casa. Nel frattempo il Pantanelli avrà tempo di recuperare l’infortunato Genovese, perno del centrocampo, e Floresta, ancora non ripreso del tutto dall’infortunio alla caviglia.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo