Capodanno a Siracusa, un bando che non c’è e una corsa all’ultimo minuto… come sempre

A fine novembre il Comune non ha ancora pubblicato un bando che è poi lo stesso da anni, né si ha idea di quali possano o vogliano essere le iniziative in campo per l'ultimo dell'anno

Lo avevamo detto in anticipo, con notevole anticipo, non ricevendo alcuna risposta se non qualche risolino ironico. Tu che farai a Capodanno? Avevamo provocatoriamente domandato il 7 ottobre. Ci rivolgevamo al Comune di Siracusa, chiedendo di non approssimare all’ultimo istante un cartellone di eventi per la stagione invernale, come fatto finora, ma soprattutto di pubblicare per tempo il bando di gara per l’organizzazione della notte di Capodanno.

Lo chiediamo da anni, ormai, da quando abbiamo deciso di organizzarlo noi a costo zero dimostrando che si può fare, ma serve tempo. E il tempo, il Comune, non ne da per consentire a una platea più ampia possibile di poter partecipare all’avviso pubblico. L’ultimo dell’anno del 2017 venne organizzato da Palazzo Vermexio, la notte di San Silvestro dello scorso anno fu affidata in fretta e furia, dopo un primo e tardivo bando andato deserto e un avviso per la ricerca di sponsorizzazioni tecniche nel tentativo di “parare il colpo” ad appena due settimane dall’evento. Ma precisiamo: il Capodanno in piazza non è un obbligo, ma se va fatto, e crediamo che anche quest’anno verrà fatto, è necessario organizzare il tutto bene e per tempo.

Insomma, siamo alle solite. Anche quest’anno nessuno ha pensato a pubblicare un bando per tempo. Peraltro, un bando sempre uguale da anni. Con l’aggravante di un bilancio di previsione già approvato e che teoricamente dovrebbe prevedere spese per l’organizzazione di eventi. Siracusa non sa mai che vuol fare a Capodanno. Eppure il giorno non cambia, o no?


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo