fbpx

Test sierologici sugli anticorpi al covid: selezionati 10 Comuni della provincia di Siracusa

Fase 2 e assembramenti: anche a Siracusa i giovani non rinunciano all’aperitivo in Ortigia

Il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha prospettato una ristretta in termini di limitazioni a fronte del caso scoppiato a Palermo alla Vucciria

Nuova possibile stretta in termini di limitazioni nella fase 2 dal presidente della Regione Nello Musumeci.

Un provvedimento che, nelle prossime ore, potrebbe diventare una triste realtà a fronte del caso scoppiato a Palermo, alla Vucciria dove, nelle scorse ore, sono stati tanti i ragazzi che si sono trovati nella zona del mercato per il classico drink in compagnia. Tanti, troppi, quasi tutti senza mascherina creando vari assembramenti.

“Così non va bene – ha detto Musumeci – Se le cose non dovessero migliorare è molto probabile che dovrò fare dei passi indietro”. In Sicilia l’emergenza Coronavirus è stata contenuta fino ad adesso, ma sicuramente tornare alla vecchia normalità senza le giuste precauzioni potrebbe far risalire la curva dei contagi da Covid 19.

Anche a Siracusa la movida è ripartita, seppur non ancora totalmente. Nessuno, però, vuole rinunciare all’aperitivo nel centro storico di Ortigia. Tanti i ragazzi che hanno affollato bar e pub, in molti (anche qui) senza mascherina. “È giusto – commenta una ragazza siracusana – la libertà vissuta male potrebbe essere deleteria“.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo