In tendenza

Cassibile: un Arresto per Detenzione a Fini di Spaccio di Stupefacenti

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 17 marzo, a Siracusa, i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri hanno tratto in arresto per detenzione a fini di spaccio, Galiffi Salvatore, 32enne di Cassibile. I carabinieri, nel corso di predisposti servizi di controllo del territorio per frenare la commissione di reati contro il patrimonio e la persona, notavano che il Galiffi, a bordo della sua autovettura, attraversava la città compiendo diverse infrazioni al codice della strada, palesando una certa premura ad uscire dal centro abitato.

I miliari decidevano di seguirlo, a distanza, per osservarne meglio le mosse notando che, appena giunto sulla strada provinciale, dava ancora più gas alla sua autovettura. Insospettiti da tale atteggiamento, si ponevano al suo inseguimento, riuscendo a bloccarlo sul rettilineo di Santa Teresa Longarini. Fatto accostare e scendere dall’auto, il soggetto cominciava a dare in escandescenza lamentandosi per il controllo ed adducendo di non aver fatto alcunché.

Una rapida perquisizione all’autovettura e poi sulla persona, ed i Carabinieri capivano il perché di tanta fretta e nervosismo: occultato dentro i pantaloni, il Galiffi deteneva un involucro in cellophane avvolto con nastro adesivo dal contenuto misterioso quanto evidente, ossia sostanza stupefacente che dal successivo esame e peso risulterà 15 grammi di cocaina.

A seguito del rinvenimento, i militari decidevano di effettuare una perquisizione presso l’abitazione cui era evidentemente diretto, rinvenendo e sequestrando altresì una stecchetta di hascisc, un bilancino di precisione ed una cassettina, con all’interno 750 euro, verosimilmente frutto dell’attività illecita.
Dopo aver condotto in Caserma l’interessato , valutati gli elementi di responsabilità sul suo conto, lo hanno dichiarato in arresto, conducendolo nel carcere di Cavadonna.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo